Accessibilità e fruibilità delle spiagge per i disabili: a Sabaudia il progetto sperimentale.

Altre Notizie  

Pubblicato 12-08-2017 ore 14:32  Aggiornato: 14-08-2017 ore 11:56

Presentato ieri a Sabaudia il progetto sperimentale per l’accessibilità e fruibilità della passerella comunale anche alle persone diversamente abili. Il servizio è stato avviato  nella zona della Bufalara in via sperimentale sino al prossimo 27 agosto, tutti i giorni dalle 10 alle 17. Per le prossime stagioni balneari, l’obiettivo del Comune è quello di attrezzate diverse spiagge del litorale di Sabaudia e rendere agevole la discesa dalla strada fino al bagnasciuga.

Alla presentazione, ieri, hanno partecipato il Sindaco Giada Gervasi, l’Assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici Innocenzo D’Erme, l’Assessore all’Ambiente, Sanità, Servizi Sociali e Istruzione Ennio Zaottini, il Presidente del Consiglio comunale Gianluca Bonetti, il Capo Settore dei Servizi Sociali Piero Rossi, il coordinatore responsabile della Protezione civile di Sabaudia Domenico Terranova, il Comandante della Polizia Locale Mariella Di Prospero, Il comandante della Guardia Costiera Salvatore Cavaliere e i rappresentati della Croce Azzurra. Presenti anche alcune associazioni del territorio.

“Questo non è altro che un punto di partenza per soluzioni più mirate e definite da attuare nelle prossime stagioni balneari, affinché si possa dotare il litorale di Sabaudia di diverse spiagge attrezzate per persone con disabilità – commenta l’assessore Zaottini – Con deliberazione di Giunta del primo agosto (n.57, ndr), è stato dato avvia al servizio in via sperimentale dal 10 al 27 agosto, tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 17”.

L’area – che si trova in località Idrovora Lavorazione (Bufalara), esattamente in via Lungomare km 20,400, Accesso n. 043 – prevede una serie di servizi che rendono possibile e agevole la discesa dalla strada fino al bagnasciuga: la spiaggia è fornita di apposita passerella per la discesa in spiaggia fino all’area antistante la riva e della sedia Job, necessaria per accedere e muoversi in acqua; al servizio dei bagnanti, 1 bagnino e 1 assistente bagnanti qualificati. L’area, inoltre, è contrassegnata da apposita cartellonistica, munita di bagno chimico per persone con disabilità e prevede su strada un posto auto per diversamente abili più uno per la fermata di emergenza. A pochi metri di distanza, nella piazzola di sosta, si trovano altri due posti auto per diversamente abili, appositamente contrassegnati. Inoltre, in prossimità del tratto di spiaggia, è situato il punto di primo soccorso del progetto “Mare Sicuro”.

“Non abbiamo fatto nulla di particolare – precisa il Sindaco Gervasi – ma solamente reso più sicura e fruibile una passerella idonea per i disabili già esistente. Poi, con la collaborazione della Protezione Civile di Sabaudia, abbiamo attrezzato il tratto di spiaggia con i servizi minimi per rendere funzionale a tutti gli effetti il tratto di lido in questione. Le parole d’ordine della nostra attività, dunque, sono state sicurezza e fruibilità”. E continua: “Mi preme precisare che questa non è una spiaggia per diversamente abili ma semplicemente un tratto attrezzato e reso accessibile anche per le persone con disabilità. Voglio ringraziare personalmente e a nome di tutta la città i volontari della Protezione Civile per il supporto e la sinergica partecipazione all’attuazione di questa fase sperimentale”. A loro, infatti, spetta il compito quotidiano di montaggio e smontaggio della passerella nonché l’opera di guardiania delle strutture.

“È un primo passo per un progetto più ampio volto a rendere il nostro litorale un bene comune – interviene l’Assessore D’Erme – L’impegno dell’Amministrazione è quello di dotare tratti di spiaggia definiti dei necessari servizi e di altri strumenti che possano rendere il lido davvero fruibile e godibile da tutti indistintamente. Stiamo già lavorando per la prossima stagione balneare. I nostri Uffici, congiuntamente all’Ufficio Tecnico dell’Ente Parco Nazionale del Circeo, hanno effettuato di recente un sopralluogo sul litorale individuando alcune aree idonee per la realizzazione di passerelle ed aree di sosta attrezzate per persone diversamente abili. Interventi che programmeremo e che possono essere eseguiti nel rispetto dell’ambiente dunale e della vegetazione esistente, così come stabilito all’unanimità durante la seduta della Giunta Comunale lo scorso 8 agosto (deliberazione n. 58, ndr)”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 763  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login