APRILIA – Tre giorni di musica per ricordare Andrea, al via il primo Festival delle Orchestre Pontine

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 20-04-2017 ore 18:26  Aggiornato: 29-04-2017 ore 21:18

È stata presentata questa mattina ufficialmente, presso la Sala Ragazzi della biblioteca comunale “Giacomo Manzù”, la prima edizione del Festival delle Orchestre Pontine “Memorial Andrea Di Gioia”, che avrà luogo ad Aprilia dal 27 al 29 aprile.

Protagoniste della manifestazione saranno le orchestre di sei istituti scolastici pontini con sezioni ad indirizzo musicale che si esibiranno nei primi due giorni dell’evento presso Culturaprilia (ex Claudia, Via Pontina al km. 46,600).

Il 27 aprile calcheranno le scene gli allievi degli istituti “Matteotti” di Aprilia, “Verga” di Pontinia, “Cena” di Latina e “Volpi” di Cisterna. Il 28 aprile sarà la volta degli allievi degli istituti “Matteotti” e “Gramsci” di Aprilia e “Volta” di Latina.

Nel suo ultimo giorno, l’evento si sposta presso la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Aprilia per il concerto dei docenti dell’istituto comprensivo “Matteotti” e dell’Associazione “Kammermusik”, promotori del Festival in collaborazione con la Proloco Aprilia e con i patrocini del Comune di Aprilia e della Provincia di Latina.

Questa mattina, nel corso della conferenza di presentazione della rassegna, sono intervenuti gli organizzatori, i rappresentanti degli istituti scolastici protagonisti e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Barbaliscia. Presente anche la famiglia di Andrea Di Gioia, giovane allievo dell’istituto Matteotti e successivamente della Kammermusik prematuramente scomparso, a cui è dedicato il Festival.

Questa mattina alla presentazione era presente anche la madre di Andrea, Patrizia: “Grazie a questo evento rivedo mio figlio. Amava la musica, sarebbe stata sicuramente il suo futuro. Purtroppo un incidente lo ha portato via. Ringrazio gli organizzatori e ricordo che abbiamo istituito due borse di studio per gli studenti più talentuosi delle scuole Gramsci e Matteotti. Tutto questo per Andrea e per la sua grande passione per la musica e il flauto traverso”.

“E’ importante che i ragazzi si cimentino in esperienze del genere – ha detto l’assessore Barbaliscia – sarà un evento indimenticabile. Ringrazio per la forza che ci dimostra ogni giorno la madre di Andrea. La famiglia del giovane flautista vuole sostenere i ragazzi che amano la musica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 3411  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login