Sarò breve, anzi brevissima… sono nata nel 1983 dalla vena creativa di alcuni giovani e oggi sono qui grazie all’impegno costante di indefessi lavoratori e soprattutto grazie al favore di tanti ascoltatori. Di poche parole, vero? Strano, per una radio, ma se ne volete sapere qualcosa di più vi consiglio di mollare un attimo il timone della vostra navigazione e lasciarvi trasportare da una piccolafavola che comincia così: studio 93 radioC’erano una volta tre ragazzi e una ragazza che pensavano solo a divertirsi, a passeggiare sul corso cittadino, ad andare in motorino, ad aspettare le vacanze tra un anno scolastico e quello seguente. Ma dopo qualche tempo ripetendo sempre le stesse cose, ai 4 ragazzi queste “solite” cose gli vennero a noia. Bisognava inventarsi qualcosa di nuovo! Con un microfono, un mixer e un vecchio giradischi diedero alla luce me: Studio 93. Loro parlavano e mandavano musica alla gente che sempre in maggior numero li ascoltava. Allora aumentarono il volume e dalla loro città si fecero sentire fino a quelle di tutta la provincia, e poi a quelle delle province vicino. Dall’altra parte della radio gli ascoltatori crescevano e mostravano di gradire; presto fu un grande successo. Con gli anni il gioco si è trasformato in lavoro, ma la passione è sempre la stessa, perché senza la loro passione io non avrei più possibilità di esistere. Gli ascoltatori sono cresciuti enormemente ma il mio rapporto con loro è sempre lo stesso, per questo ho scelto di essere locale, che vuol dire professionale ma vicina alla gente. Ogni giorno cerco di intrattenere e informare chi mi ascolta. Se sfogliate le pagine di questo sito potete scoprire tutto di me, anche i volti delle persone che mi rendono viva.

You must be logged in to post a comment Login