Lettera apocrifa contro il consigliere Zanlucchi e l’assessore Spallacci, Aprilia Possibile prende le distanze

Archivio Politica  

Pubblicato 14-07-2017 ore 15:00  Aggiornato: 21-07-2017 ore 14:57

Un plico con una lettera anonima è stato spedito nei giorni scorsi ad alcuni giornalisti e ai consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione, all’intero dei documenti relativi ad un presunto cambio di destinazione d’uso di due terreni, uno in via dei Rutuli l’altro in via Guido Rossa. Una vicenda molto delicata finita anche – seppur per pochi minuti – in Commissione Urbanistica ieri pomeriggio. A parlarne è stato proprio l’assessore Mauro Fioratti Spallacci: “Sono indignato – ha detto in aula davanti ai consiglieri – ho appreso che sarebbe stato recapitato a molti di voi un plico con delle vere e proprie illazioni. Si parla di una vicenda legata ad un terreno per il cambio di destinazione d’uso, ma ci sono così tante inesattezze che è chiaro che si tratta di illazioni e cose del tutto assurde”. Sulla questione è intervenuto anche il sindaco Terra: “Sul consigliere Zanlucchi – spiega il primo cittadino – era stato inviato tempo fa anche un esposto in Procura. Ma si tratta di cose che risalgono a più di 10 anni fa, quando né Zanlucchi né Spallacci erano in amministrazione. Le varianti di questi terreni sono relativi al 2004, di recente sono state semplicemente portate in Consiglio comunale le osservazioni ai piani. Dunque pure assurdità che vengono diffuse in modo strumentale per mettere in cattiva luce questa maggioranza. Negli ultimi mesi si sono verificati episodi simili in più occasioni, decisamente sospetti”. La busta riporta la firma di Aprilia Possibile, ma il gruppo politico ha preso subito le distanze da quanto avvenuto rivolgendosi poi ai carabinieri: “Non facciamo cose simili, – ha spiegato il gruppo di centrosinistra –  affrontiamo ogni vicenda politica con trasparenza e lealtà. Di certo non abbiamo bisogno di questi mezzucci per poter portare allo scoperto eventuali magagne. Abbiamo già presentato una denuncia ai carabinieri contro ignoti – conclude Aprilia Possibile – per l’uso improprio nel nostro nome”. La lettera anonima parla di due terreni resi edificabili che risulterebbero di proprietà del consigliere Zanlucchi e dell’assessore Spallacci  aumentando di fatto il loro valore economico. Il plico è stato inviato anche alla Procura della Repubblica di Latina e alla Guardia di Finanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 2109  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login