”Un mare da salvare”, il progetto didattico che coinvolge le scuole di Anzio e Nettuno

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 05-04-2019 ore 16:15  Aggiornato: 12-04-2019 ore 16:33

Sensibilizzare adulti e bambini sull’inquinamento provocato dalla plastica nei mari: questo l’obiettivo principale dell’iniziativa patrocinata dal Comune di Anzio “Un mare da salvare”, che partirà il prossimo 13 aprile con l’apertura di una mostra dedicata presso il Centro Commerciale Zodiaco di Lavinio, sostenitore l’iniziativa. Il progetto, che coinvolge scuole primarie e dell’infanzia dei territori di Anzio e Nettuno, vuol essere un punto di partenza per incoraggiare tutte le persone, partendo proprio dai bambini, ad agire attraverso piccoli gestiquotidiani che, messi insieme, possono fare la differenza.

Le numerose classi che hanno deciso di aderire, avranno il compito di presentare dei lavoretti a tema, fatti completamente di plastica riciclata, che saranno poi esposti nella galleria del Centro Commerciale Zodiaco fino al 28 aprile. Tra loro ci saranno anche tre vincitori che verranno premiati da un’apposita giuria, con dei buoni per l’acquisto di materiale didattico.

La difesa dell’ambiente, l’importanza del riciclo e di conseguenza il corretto smaltimento di questo materiale, saranno punti fondamentali sui quali si focalizzeranno i docenti nel predisporre una lezione ah hoc per i propri alunni e per fare questo, saranno facilitati da materiale digitale, strutturato appositamente da una biologa marina, al fine di preparare al meglio i bambini allo svolgimento del loro compito, sia in veste di alunni, che di piccoli cittadini modello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto446 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login