fbpx
HomeArchivio Cronaca135 CHILI DI MARIJUANA SEQUESTRATI AD APRILIA

135 CHILI DI MARIJUANA SEQUESTRATI AD APRILIA

Articolo Pubblicato il :

Nei giorni scorsi, i finanzieri della Tenenza di Aprilia, durante un servizio di controllo del territorio e di contrasto ai traffici illeciti, nonché a seguito di preliminare e autonoma attività info-investigativa, hanno fermato lungo la via Nettunense un furgone, insospettiti da una brusca e repentina inversione di marcia effettuata dal conducente una volta notata la pattuglia e dall’andatura irregolare e pericolosa assunta successivamente.
Dopo un breve inseguimento, all’atto del fermo, il conducente, un cittadino italiano originario di Roma, veniva identificato e sin da subito manifestava un atteggiamento di celato nervosismo.
L’inconsueto comportamento induceva i finanzieri ad eseguire un’ispezione del veicolo, durante la quale venivano rinvenuti, accuratamente e abilmente occultati nel vano di carico del furgone sotto dei teli di plastica e del materiale da ferramenta, n. 123 “panetti” avvolti in buste di cellophane trasparente termosaldate, contenenti sostanza stupefacente di tipo marijuana, pari a complessivi circa kg. 135.
Alla luce del quadro indiziario emerso, sentita l’A.G. di Latina, competente per territorio, veniva disposta per il fermato la misura dell’arresto in flagranza per l’ipotesi di reato di traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti, in violazione dell’art. 73, comma 1, del D.P.R. 309/90; sono stati pertanto sottoposti a sequestro la sostanza stupefacente, l’autoveicolo, risultato poi essere oggetto di noleggio, e tre telefoni smartphone rinvenuti in uso all’arrestato.
Dai preliminari riscontri, il quantitativo di droga sequestrato, verosimilmente destinato a rifornire le piazze di spaccio della Capitale e dell’area pontina, avrebbe consentito il confezionamento per la vendita al dettaglio di oltre 27.000 dosi, fruttando un guadagno, quale provento illecito, di oltre 1 milione di euro.
Il Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Latina ha convalidato l’arresto operato dai finanzieri, tuttavia preme evidenziare che i provvedimenti in parola sono stati emessi sulla scorta degli elementi probatori acquisiti in fase di indagini preliminari, e che in attesa di giudizio definitivo sussiste la presunzione di innocenza.
L’intervento delle Fiamme Gialle sottolinea ulteriormente la forte vocazione sociale del Corpo, che si pone a tutela dell’intera collettività, scendendo in campo in prima linea nel contrastare fenomeni di particolare allarme sociale e pericolosità per la sicurezza pubblica come il traffico illecito di sostanze stupefacenti.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE