20enne di Fondi torna in carcere per il suo temperamento violento.

Archivio Cronaca  

Pubblicato 08-04-2021 ore 08:57  Aggiornato: 15-04-2021 ore 08:55

gli agenti del Commissariato di Polizia di Fondi

20enne di Fondi torna in carcere per il suo temperamento violento. Gli agenti del locale commissariato di Polizia ieri mattina hanno messo in manette in giovane, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Latina. Il 20enne, stava scontando una pena ai domiciliari; ha precedenti per furto, rapina, ricettazione, rissa, ed ancora per violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, resistenza, lesioni personali ed evasione. Gli agenti lo hanno arrestato dopo l’ennesima violazione: alla vista della Polizia il ragazzo – in preda ad un forte stato d’agitazione – ha iniziato a prendere a pugni e testate la porta d’ingresso del palazzo e la sua cassetta della posta.

Nel corso dell’intervento l’uomo ha ripetutamente minacciato i poliziotti, continuando a sfogare la sua rabbia contro qualsiasi cosa gli capitasse a tiro.

“Alla luce di tali gravi comportamenti, – spiegano dalla Questura di Latina – gli agenti hanno richiesto alla competente A.G. di valutare l’opportunità di inasprire la misura cautelare in atto, adeguandola al temperamento violento e insofferente dell’uomo.

Il Tribunale di Latina, condividendo pienamente l’analisi formulata, ha quindi disposto la sostituzione della misura degli arresti domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Velletri a disposizione dell’A.G. competente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login