A Velletri la prima edizione del Festival dell’Innovazione

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 08-01-2019 ore 14:55  Aggiornato: 12-01-2019 ore 19:48

La Casa delle Culture e della Musica di Velletri, per tre giorni si trasformerà in un centro di divulgazione scientifica grazie alla Prima edizione del Festival dell’Innovazione, della Scienza e delle Arti. L’edizione 2019 dal 10 al 12 gennaio ha come tema il ‘metodo’ con numerosi testimonial d’eccezione. Tra essi spiccano

scenografi, artisti, progettisti, ricercatori, archeologici, ingegneri, docenti. Il video messaggio di Laura Soucek, ricercatrice veliterna di fama internazionale, che grazie ai suoi studi e alla sua attività di ricerca contribuisce in maniera fondamentale alla lotta contro il cancro, chiude il ricco calendario del Festival.

Nella Casa delle Culture e della Musica in piazza Trento e Trieste a Velletri saranno presenti tre eventi espositivi: la mostra ‘Caos e Silenzio’ del Maestro Sergio Gotti, installazioni audiovisive di Paolo Monti e le immagini di cinquant’anni di storia della Luce del lighting designer Federico Ognibene.

Il Metodo è il tema centrale che ispira la prima edizione del Festival che si arricchisce della collaborazione anche dell’Accademia di Belle Arti di Roma, del CREA (Centro di ricerca) e delle innovazioni dello Spazio Attivo della Regione Lazio. Esperienze, conoscenze e punti di vista diversi e complementari confluiscono in un Festival che collega, che educa, diverte e apre i confini della mente.

Il Festival punta a coinvolgere pubblici diversi e il mondo della scuola, motore principale della società. Peculiarità della kermesse è il format che, attraverso la contaminazione di diverse forme artistiche, le permette di diventare strumento di divulgazione scientifica divertente, accessibile e alla portata di tutti. Linguaggi ed esperienze diversi si integrano in modo innovativo e diversificato per essere più vicini alle esigenze di tutti gli interlocutori che vanno dai bambini ad un pubblico adulto.

Un format organizzato in tre differenti spazi divulgativi. Experience: Laboratori esperienziali che illustreranno ai ragazzi l’uso consapevole degli smartphone, le buone prassi del riciclo con il cartone che prende nuove forme e l’affascinate interazione tra arte e scienza con la straordinaria partecipazione di Paolo Monti. Talks: una spazio divulgativo dove studenti, artisti, ricercatori, imprenditori racconteranno i loro successi, 15 minuti di presentazione dinamica, verranno alla luce esperienza straordinari di ragazze e ragazzi che stanno dedicando la loro vita a progetti affascinanti. Conference: l’esperienza, la sapienza, l’innovazione, queste sono le conferenze in programma, Luca Borro, Lucio Allegretti, Gaetano Castelli, Lucio Argano, Mario Rolfo con un cameo di Laura Soucek che porterà i saluti in collegamento video.

Le giornate del Festival prevedono per la mattina i laboratori didattici organizzati e gestiti da Fare Edutainment che coinvolgono numerose classi delle scuole elementari e medie del territorio e agli approfondimenti scientifici per le scuole superiori. Il pomeriggio e la sera sono invece destinati al grande pubblico con incontri, eventi e dibattiti. Lo Staff tecnico scientifico è composto da psicologi, storici dell’arte, biologi, ingeneri informatici, artisti, operatori didattici specializzati.

Promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Velletri, il progetto del Festival è risultato primo tra tutti i Comuni che hanno partecipato al bando regionale per la concessione di contributi economici a sostegno di iniziative idonee a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico la collettività regionale. Soddisfazione da parte dell’assessore alla Cultura Romina Trenta e del presidente della Commissione Cultura Giorgio Zaccagnini, che insieme alla struttura comunale, hanno ideato il festival per esaltare le conoscenze e le buone pratiche che maturano sul territorio nei campi dell’Innovazione, delle Arti e delle Scienze. Romina Trenta, con delega alla Cultura, sottolinea: “Questo Festival rientra nella visione d’insieme che la nostra amministrazione ha per la città, creare attività di qualità, divulgative che permettano a Velletri di farsi conoscere al di fuori dei confini della Città metropolitana di Roma”. Il sindaco Orlando Pocci, lodando il lavoro della macchina organizzativa, invita tutti a visitare gli eventi del Festival: “Una grande opportunità per Velletri, saranno tre giorni dedicati alla divulgazione e all’innovazione, con gli interventi di ingegneri, artisti e progettisti che ci permetteranno di riflettere su temi importanti per la società moderna. “

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto461 volte

Notizie Correlate

Condividi

You must be logged in to post a comment Login