Al Circolo Cittadino di Latina venerdì 3 Dicembre il sesto appuntamento de “I Concerti d’Autunno” del Campus Internazionale di Musica.

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 01-12-2021 ore 13:03  Aggiornato: 03-12-2021 ore 18:58

Proseguono a Latina i “Concerti d’Autunno” del Campus Internazionale di Musica. Venerdì 3 Dicembre alle 18.00 al Circolo Cittadino ci sarà il sesto concerto: protagonista la voce con il soprano Maria Emanuela Digregorio ed alcune delle più celebri arie d’opera. In programma anche una rarità con l’esecuzione del “Lamento di donna abbandonata” di Barbara Giuranna. Accompagna al pianoforte JuHee Lee.

Nuovo concerto per la rassegna I Concerti d’autunno che la Fondazione Campus Internazionale di Musica organizza il venerdì pomeriggio al Circolo Cittadino di Latina. Dopo l’ascolto di musica da camera, con le formazioni in trio, quartetto, recital solistici di pianoforte che il pubblico ha potuto ascoltare nei precedenti cinque concerti, il 3 dicembre(ore 18) toccherà alla voce con un omaggio al belcanto italiano e ai compositori che più hanno reso celebre l’opera lirica. Protagonista sarà Maria Emanuela Digregorio, soprano catanese vincitrice della prima edizione del Premio Enrico Toti nel 2016 e proiettata verso una promettente carriera.

 

Il concerto è in collaborazione con l’Associazione Enrico Toti, che promuove la rassegna “Musica su Roma”. 

 

Accompagnata al pianoforte dalla coreanaJuHee Lee, la Digregoriopropone una carrellata di alcune delle più celebri arie d’opera di Gioachino Rossini(Barbiere di Siviglia), Gaetano Donizetti (Don Pasquale), Giuseppe Verdi (La traviata), Pietro Mascagni(Cavalleria Rusticana) e Giacomo Puccini (La Bohème e Gianni Schicchi), in programma anche l’aria da camera Vaga luna di Vincenzo Bellini; un omaggio anche all’operetta di Franz Lehárcon arie da La vedova allegra e Guiditta.Poi una rarità,l’esecuzione del Lamento di donna abbandonata di Barbara Giuranna, custodito nel Fondo Giurannadell’Istituto di Studi Musicali “Goffredo Petrassi”, un’occasione ulteriore per valorizzare l’Istituto che quest’anno festeggia il trentennale della sua fondazione.

 

Il Campus annuncia che chiuderà il 2021 con un concerto augurale fuori programma, che si terrà al Circolo Cittadino il 17 dicembre, con arie d’opera e canti popolari e natalizi con la soprano Désirée Giove, accompagnata daAlessandra Ferri al pianoforte.

 

Info:green pass obbligatorio. Biglietti: Intero: 10€; Ridotto under 26: 7€ .I biglietti dovranno essere prenotati scrivendo ainfo@campusmusica.ito su What’s App al n. 3297540544 (fino alle ore 13.00 del giorno di concerto); dovranno essere ritirati non oltre mezz’ora prima dell’inizio del concerto presso la sede del Circolo Cittadino. I biglietti non ritirati saranno messi in vendita. La biglietteria aprirà un’ora prima del concerto.

 

venerdì 3 dicembre ore 18

LATINA, Circolo Cittadino

 

In collaborazione con Associazione Enrico Toti di Roma

 

Maria Emanuela Digregorio, soprano

JuHee Lee, pianista accompagnatrice

 

  1. Rossini, Una voce poco fa da Il Barbiere di Siviglia
  2. Bellini, Vaga luna
  3. Donizetti, Quel guardo il cavaliere da Don Pasquale
  4. Verdi, È strano… sempre libera da La Traviata
  5. Mascagni, Intermezzo da Cavalleria Rusticana
  6. Puccini, Quando m’en vo da La Bohème
  7. Puccini, O mio babbino caro da Gianni Schicchi
  8. Giuranna, Lamento di donna abbandonata
  9. Lehár, Romanza della Vilja da La Vedova allegra
  10. Lehár, MeinLippen da Giuditta

 

 

MARIA EMANUELA DIGREGORIO è nata a Catania,dove ha conseguito la maturità in beni culturalie intrapreso gli studi di canto lirico laureandosial Conservatorio con il massimo dei voti,perfezionandosi successivamente con i MaestriSalvatore Fisichella, Claudia Toti Lombardozzi,Elizabeth Norberg-Schulz. Ha ricevuto premi inconcorsi e festival, nazionali e internazionali,vincendo il premio speciale Lions Canto Bellini e ilpremio come secondo classificato al 2°IncontrArtiInternational Music Award organizzato dal LionsClub di Realmonte (AG), il primo premio “VincenzoBellini” indetto dal Lions Club di Catania, il terzopremio al 3° Concorso Internazionale indetto dalRotary Club Castelli Romani di Castel Gandolfo(RM). Si è esibita presso il Museo Belliniano e ilMuseo diocesano di Catania, il Teatro Fellini e ilTeatro Massimo V. Bellini di Catania, il TeatroRegina Margherita di Caltanissetta, a Romapresso il Teatro Parioli, il Teatro Le Muse, afianco del tenore Edoardo Guarnera, ed il teatroSalone Margherita in concerto con EdoardoHubert e Gilda Buttà; a Palazzo Sforza-Cesarinia Genzano di Roma, nella Sala Riario del Borgodi Ostia antica e in altri prestigiosi teatri. Inoltre,ha tenuto concerti all’Ambasciata del Portogallopresso la Santa Sede e presso l’Ambasciata dellaRepubblica Araba d’Egitto a Roma. È stata sceltadal compositore Maurizio Fabrizio e dal paroliereGuido Morra per registrare alcuni loro brani, eha studiato presso la Crossover Academy sottola guida di Piero Mazzocchetti. Ha interpretato iruoli di Violetta in “Traviata”, Gilda in “Rigoletto”,Anna Glavary ne “La vedova allegra”, Miosotis in“Cin Ci La”, Bombon ne “Il paese dei campanelli”,Lola in “Cavalleria rusticana”, Oscar in “Un balloin maschera”. Ha eseguito concerti da solistanello Stabat Mater di Pergolesi diretto da StefanoSovrani, la Messa K427 in Do Minore e la Messad’Incoronazione di Mozart e la Messa in angustiisdi Haydn dirette da Lorenzo Macrì, il Magnificat diJohn Rutter, lo Stabat Mater di Rossini, a Roma; haeseguito molteplici concerti di canto gregorianocon la Schola Gregoriana Seraphica diretta dalMaestro Padre Gennaro M. Becchimanzi. Havinto le prime due edizioni dell’evento “Vincerò,L’opera ispira” curato dal Maestro Claudia TotiLombardozzi, continuando a collaborare anchesuccessivamente con l’Associazione Enrico Toti.Dal 2017 collabora con l’Orchestra Nova Amadeuseseguendo diversi concerti da solista. Ha fattoparte della Compagnia Italiana di Operette diClaudio Corucci, interpretando nella stagione2017/2018 Hanna Glavary ne “La vedova allegra”,Claretta ne “Al Cavallino bianco”, Miss Mary Lloydne “La Duchessa di Chicago”.

 

JU HEE LEE laureata in strumenti musicali pressol’Università Young Nam di Daegu in Corea del Sud,ha conseguito la specializzazione post-laureain pianoforte presso la medesima Università.Dal 2003 collabora come maestroaccompagnatore dei corsi di canto, musica dacamera, interpretazione dell’opera lirica con iMaestri Gianni Bavaglio, Clara Scarangella, lnesSalazar, Giuseppe Sabbatini e Stephen Kramer.Nel 2005 si diploma in pianoforte presso ilConservatorio di Musica Bruno Maderna diCesena. Nel 2013 consegue il Biennio Specialisticoin “Accompagnatore al pianoforte” e conclude ilcorso tradizionale in “Musica vocale da camera” eil tirocinio tenuto dal Maestro Amelia Felle pressoil Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma.Nel 2016 ottiene il diploma di secondo livello, conil massimo dei voti, in “Canto didattico” pressoil POLISA Politecnico Internazionale Scentia etArs di Vibo Valentia. Nel 2011 vince il Concorsointernazionale per cantanti lirici e pianisticollaboratori “Rolando Nicolosi”. Dal 2016 èMaestro collaboratore di pianoforte dei corsi preaccademiciin convenzione con il Conservatoriodi Santa Cecilia presso l’Accademia musicale“Sherazade”, e dell’Accademia dell’EPTAItaly(European piano teachersassociation).Ha eseguito numerose esibizioni in diversi teatri esale da concerto in Italia e all’estero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login