Al via a Frascati la settimana della Scienza: ogni sera incontri con i ricercatori e tanta musica.

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 22-09-2015 ore 09:30

Il punto di partenza è stato il recupero del primo piano del mercato coperto di Frascati, luogo degradato dal tempo e dal sottoutilizzo degli ultimi anni, riconvertendo lo spazio.

In occasione dell’inizio della Settimana della Scienza, questo lunedì, presso Piazza del Mercato, Frascati, l’Associazione Frascati Scienza in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio ed il Comune di Frascati è stata presentata, per il decennale della notte europea dei Ricercatori, una installaAZIONE urbana permanente, il SAPERmercato della scienza e della conoscenza.La struttura ospiterà incontri, presentazioni di libri, esperimenti, video installazioni, laboratori didattici e un "kindergarten" scientifico. Ogni sera fino a mezzanotte il SAPERmercato sarà il luogo principale dove si alterneranno giovani ricercatori, affermati studiosi e musicisti che porteranno la scienza in un luogo totalmente rigenerato. Il SAPERmercato racchiude un sistema innovativo per diffondere contenuti scientifici ai cittadini, connotando così un concetto di ‘Saper Comune’, in un’ambientazione inconsueta per la scienza.Con un investimento importante di risorse economiche e umane in collaborazione attiva e partecipata con la Regione Lazio, Assessorato alla Cultura, e con il supporto del Comune di Frascati l’associazione ha realizzato in tempi brevissimi questo progetto un po’ visionario che si fa promotore di future iniziative analoghe mirate ad unire in senso stretto "energia’ e fantasia.Il punto di partenza è stato il recupero del primo piano del mercato coperto di Frascati, luogo degradato dal tempo e dal sottoutilizzo degli ultimi anni, riconvertendo lo spazio e sfruttando la sua centralità urbana per renderlo un nuovo luogo di incontro e scambio tra il mondo della ricerca, delle associazioni e della società, un luogo "permeabile" e in continua evoluzione, che diventi punto di riferimento per la comunità locale, regionale e nazionale.Adattando quanto più possibile il preesistente e utilizzando materiali come carta cartone e la juta che sono biodegradabili, leggeri, versatili e facilmente riutilizzabili, "bancarelle" tematiche di chimica, fisica, matematica, biologia o astronomia, in uno spazio a dimensione di bambino.I visitatori passeggeranno tra uno spazio attrezzato del "Fantaplay" e un’edicola "COsMICON" attrezzata con sedute, tavolini e luci per consultare liberamente testi, fumetti, riviste e pubblicazioni scientifiche."Felice che anche quest’anno la Scienza scenda fra noi, si faccia conoscere, ci faccia sognare – dichiara Lidia Ravera assessore alla Cultura della Regione Lazio – E’ un appuntamento importante – che quest’anno giunge alla sua decima edizione – si aprono simbolicamente i tabernacoli della ricerca e gli addetti ai lavori si aggirano per le piazze di Roma, Frascati, Triste, Milano. A divulgare i segreti del presente, a farci immaginare il futuro. Alla realizzazione del "SAPERmercato", uno spazio nuovo che ospiterà a Frascati incontri, laboratori, presentazioni, eventi va tutto il nostro incoraggiamento ". "La Notte Europea dei Ricercatori è uno degli eventi più interessanti che la Città di Frascati presenta nel corso dell’anno con tanti eventi divulgativi che avvicinano il grande pubblico alla ricerca scientifica. – dichiara il Sindaco di Frascati Alessandro Spalletta – Dieci anni sono un lungo percorso, un cammino iniziato nel 2006 e che non si è mai fermato, grazie alla costanza e alla passione dei ricercatori, il cui impegno quotidiano ci arricchisce di innovazioni che agevolano la vita di tutti i giorni ed è per questo giusto che vada celebrato con una grande festa. Queste sono le attività che valorizzano le nostre eccellenze e Frascati metterà a disposizione di queste iniziative le sue strutture, come ha già fatto per il SAPERmercato". "E’ necessario valorizzare il nostro patrimonio, l’Italia è un’eccellenza nel campo scientifico, ma è fondamentale lavorare sulla cultura dei cittadini e delle istituzioni – ha dichiarato Giovanni Mazzitelli, Presidente di Frascati Scienza – "Il senso del bene comune va rafforzato e protetto, la ricerca è un bene comune noi ne siamo convinti da sempre, per questo vorremmo che i partecipanti alla notte e i cittadini tutti possano farne esperienza diretta nell’arco di tutto l’anno e non solo durante la Notte, in questo senso gestire e tenere vivo il SAPERmercato sarà la prossima sfida"."Gli eventi della Settimana della Scienza e della Notte Europea dei Ricercatori hanno sempre caratteristiche di interattività, didattica e multidisciplinarietà. – spiega Claudia Ceccarelli, Responsabile degli eventi di questa edizione – Lo spazio del mercato ci garantisce la libertà di poter realizzare un’ampia gamma di appuntamenti adatta ad un pubblico variegato. Il nostro obiettivo è quello di contaminare il territorio di contenuti scientifici ma in modo divertente e a portata di cittadino."Tra gli eventi del SAPERmercato:Lunedì 21 settembre Nell’Universo, alla ricerca della Vita – La nuova sfida dei ricercatori è trovare Pianeti con caratteristiche simili a quelle della Terra.Martedì 22 settembre È come chiedere alla zappa di non colpirti i piedi – Un filosofo e un fisico si incontrano in uno spettacolo concerto, parlando di entropia, termodinamica e del loro legame con l’energia, l’ambiente e la società e in ultima analisi con l’economia.Mercoledì 23 settembre Quasimanouche – concerto swing tzigano Giovedì 24 settembre Umano troppo umano: il futuro è nei chip? – La nostra seconda vita negli universi digitali, il cibo geneticamente modificato, le protesi di nuova generazione, le tecnologie riproduttive sono gli aspetti ormai familiari di una condizione postumana. Tutto questo ha cancellato le frontiere tra ciò che è umano e ciò che non lo è, rivelando le fondamenta non naturalistiche dell’umanità contemporanea.Ci metterei anche la pizza: Venerdì 25 settembre La notte e le note del cervello in fuga – L’emigrazione verso altri paesi di persone di talento o alta specializzazione professionale è un fenomeno generalmente visto come negativo che impoverisce la società e rischia di rallentare il progresso culturale, tecnologico ed economico dei paesi dai quali avviene la fuga. Una pizza al gusto Scienza – Un chimico e un pizzaiolo s’incontrano per spiegarci perché la pizza è così buona e quali sono le proprietà chimiche dei principali alimenti che vengono utilizzati per produrla.Al termine degustazione in piazza della "pizza della scienza" specialità creata apposta per La notte dei ricercatori.Il programma completo degli eventi è visualizzabile su http://www.frascatiscienza.it/pagine/notte-europea-dei-ricercatori-2015/il-programma/

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login