HomeArchivio Spettacolo e CulturaAl via la III Edizione del Premio Cittadino l'Arco di Aprilia
spot_img

Al via la III Edizione del Premio Cittadino l’Arco di Aprilia

Articolo Pubblicato il :

Si terrà domenica 5 marzo la III Edizione del Premio Cittadino L’Arco di Aprilia. L’appuntamento è alle 17,00, presso lo storico scenario de Il Pidocchietto.

Quest’anno la giuria, composta da Maddalena Tinto, Antonella Rizzo, Roberto Diana, Francesco Tinto, Salvatore Sferlazzo e da Marina Cozzo, ha lavorato per la scelta di 4 nominativi: il primo per meriti socio-culturali e gli altri tre per settore, spaziando dall’arte all’imprenditoria.

A mettere in scena la chermesse si è prestato l’attore-regista apriliano Giuliano Leva, che ha diretto l’organizzazione di tutto l’evento, con la presentazione del mattatore Francesco Eleuteri, l’inserimento di spazi musicali tra il M° Dora Nevi ad accompagnare il tenore Maurizio Ceccarelli, il complesso musicale “I FrIcs”, i ballerini Giovambattista Patruno e Maria Fontana, e in scena sarà coadiuvato dalla presenza di una giovanissima e deliziosa ginnasta Federica Catalli, che sarà madrina della serata.

Il premio nasce da una idea di Marina Cozzo.

Con esso si, intende mantenere indelebile, nella memoria storica della città, alcuni personaggi che per la loro dedizione, le capacità e senso di appartenenza e di collettività, sono riusciti, ognuno nel proprio ambito, a fare sì che Aprilia diventasse una città assolutamente degna e nella quale è bello nascere crescere e vivere.

Questa manifestazione è quindi la giusta occasione per rendere onore al merito e ringraziare questi storici personaggi e farli conoscere alle giovani generazioni e ai nuovi cittadini.

Aprilia non ha avuto Giulio Cesare, Napoleone, o Ghandi, del resto non ne ha avuto nemmeno il tempo. Ma i suoi personaggi, ciascuno con le proprie risorse, l’hanno trasformata da piccolo paesino, dimenticato da tutti, a città a tutti gli effetti, omaggiando i concittadini di una eredità importantissima: il senso di appartenenza.

Aprilia non è una città dormitorio, anzi qui la gente è sveglia e vigile e pronta e questo solo grazie a certi esempi del passato che hanno creduto nelle sue potenzialità sociali ed economiche.

Quest’anno sarà una grande festa in onore dei meritevoli.

La manifestazione è a cura esclusiva delle associazioni L’Arco di Aprilia.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE