Aprilia, “A la Gogna le promesse dell’amministrazione restano un miraggio”

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 18-04-2019 ore 18:20  Aggiornato: 25-04-2019 ore 17:31

Le borgate di Aprilia di nuovo sul piede di guerra.

“Il giorno 17 Aprile – scrive Silvano De Paolis – il gruppo dirigente del Consorzio La Gogna ha avuto un incontro con l’Assessora ai Lavori Pubblici  Luana Caporaso per fare il punto sullo stato di attuazione del programma concordato con ATO4 e la società Acqua Latina per l’entrata in esercizio del depuratore del Fosso della Moletta e della rete fognaria realizzata nella borgata.

Sulla base di quel programma, definito  “Piano di azione” alla data del 15 Aprile  si sarebbe dovuto procedere al collaudo dell’impianto di depurazione e della rete fognaria e   il  30 Aprile,  al passaggio della gestione alla Società  Acqua Latina.

Al termine di questo incontro, dopo una serie di chiarimenti richiesti, si è  purtroppo avuto conferma di quanto  già  previsto e cioè che per l’ennesima volta  gli impegni  assunti dall’Amministrazione non saranno rispettati, benché messi nero su bianco e sottoscritti anche dai dirigenti di ATO4 e di Acqua Latina.

Si arriva a questa conclusione in quanto gli interventi  principali sui quali erano stati chiesti  chiarimenti nell’incontro del giorno 21, anche da questo incontro non hanno avuto la risposta attesa e riguardano, fra i più importanti, il completamento dei lavori  sul  depuratore per evitare il ripetersi di guasti dovuti  a allagamenti, il controllo e la riparazione dei danni registrati in alcune parti della rete fognaria, la messa in funzione dell’impianto di sollevamento che  consentirà il collegamento della rete fognaria  di Colle Battista con il collettore di Via Crati, il collaudo  del lotto di rete fognaria già realizzato nell’area Gogna ecc.

L’Assessora si  è limitata a fare presente che per questi interventi   si sta lavorando, che il 30 Aprile non è ancora arrivato e che sarà possibile se non proprio a quella scadenza, ma nei giorni immediatamente successivi, realizzare   tutto quanto  è stato previsto nel Piano di Azione.

Questa risposta viene  giudicata del tutto insoddisfacente e non credibile in quanto  ogni giorno dirigenti del Consorzio sono presenti  sul posto e  non   vedono  che sporadiche presenze di operatori  intorno al depuratore e sulle reti fognarie.

Occorre a questo punto che della situazione si faccia carico in prima persona il Sindaco, al  quale si  chiederà ufficialmente un incontro per conoscere se e quali iniziative intende assumere  perché questa vicenda si concluda secondo le attese dei cittadini che si sono già fatti carico di  collegare la  propria  abitazione alla rete fognaria e di quelli che ancora non lo hanno fatto a causa dell’incertezza che  permane sui tempi nei quali  potranno  utilizzarla.  

In relazione alla risposta che il sindaco darà a questa richiesta e di quanto avverrà nei  giorni che ancora ci separano dal 30 Aprile, il Consorzio avvierà intanto una vasta iniziativa di informazione e di mobilitazione dei cittadini”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto415 volte

Notizie Correlate

Condividi

You must be logged in to post a comment Login