Aprilia, a Spazio47 in scena il Macbeth reinterpretato da Diego Curzola

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 27-02-2020 ore 17:23  Aggiornato: 28-02-2020 ore 17:19

A SPAZIO47 di Aprilia, va in scena il Macbeth di W. Shakespeare, reinterpretato da Diego Curzola, attore e regista Apriliano, in un viaggio in solitaria sul palco. Macbeth è una delle più famose tragedie del Bardo, nonché chiamata “la tragedia maledetta”. Racconta della dualità e della brama di potere incondizionata, delle conseguenze che questa ha su mente, corpo e spirito. Lo Spettacolo segue il testo e nello stesso tempo lo stravolge. Racconta la storia senza raccontarla, obbligando ad essere spettatore attivo. Le parole, le azioni, i movimenti conducono lo spettatore in un tunnel nero e incerto: l’ipotesi di una riuscita. Ma riuscita di cosa?

In scena a Spazio 47 di Aprilia, km 47.015 di Via Pontina, il 28 e 29 febbraio e 01 marzo, tutte le sere alle 21.00.

Per Info e prenotazioni: 3395258922 – 3898407117

INFO NELL’EVENTO:

27 PASSI – l’ipotesi di un Macbeth

di e con

Diego Curzola

Venerdì 28 Febbraio 2020 – ore 21.00

Sabato 29 Febbraio 2020 – ore 21.00

Domenica 01 Marzo 2020 – ore 21.00

Spazio47 – Via Pontina km 47.015 – Aprilia LT

——————————————

Una sinossi ipotetica:

Corone spezzate, mani lavate. Frutti proibiti che diventano ordine terreno. Profezie dissolte nel sangue mentre un destino annoiato provoca rosse ripetizioni. A Macbeth viene promesso il trono, lo dicono le streghe profetiche. Mai più parola fu giusta… o sbagliata.

Goccia dopo goccia. Serpi nascoste nel grembo, tra le dita, tra i pensieri. Statica fortuna. Se il fato lo vuole re, solo il fato lo potrà incoronare. Ma a quale costo? Si è disposti a giocare questo gioco così crudele? Sapete, il potere è una tale seccatura, ma qualcuno dovrà pure crogiolarsi in tale potere, crogiolarsi fino alla morte… sua o di qualcun altro. Lei è Lady Macbeth e pur non odiando nessuno di voi, questa sera vi ucciderà tutti.

Macbeth è una delle più famose tragedie di W. Shakespeare.

Macbeth è per superstizione, chiamata, la tragedia maledetta: forse per le innumerevoli morti, o per la presenza delle streghe o perché nel dramma vengono invocati “spiriti di pensieri di morte”.

La tragedia racconta della brama di potere incondizionata, delle conseguenze che questa ha su mente, corpo e spirito. Macbeth parla anche di dualità, delle due parti di una persona (maschile e femminile, destra e sinistra, bianco e nero, yin e yang, sopra e sotto, dentro e fuori), di cosa succede quando allontaniamo dal nostro centro queste due parti.

Lo Spettacolo segue il testo e nello stesso tempo lo stravolge. Racconta la storia senza raccontarla, obbligando ad essere spettatore attivo. Le parole, le azioni, i movimenti conducono lo spettatore in un tunnel nero e incerto: l’ipotesi di una riuscita. Ma riuscita di cosa?

——————————————

——————————————

Scenografie: Lab47

Grafiche: Giampiero Riccio

——————————————

 

ingresso soci: €10.00

ridotto: € 7.00

Tessera 2020: €2.00

——————————————

Per Info e prenotazioni:

3395258922 – 3898407117

——————————————————————————————– 

EVENTO FACEBOOK

https://www.facebook.com/events/522340628387474/?event_time_id=522340631720807

SPAZIO47 FACEBOOK

https://www.facebook.com/spazio47/

DIEGO CURZOLA (pagina FB)

https://www.facebook.com/CurzolaDiegoActor/

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login