Aprilia – I luoghi della cultura: i Liberi Cantores incantano la platea

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 26-07-2021 ore 11:00  Aggiornato: 02-08-2021 ore 10:46

23 luglio 2021: ancora un appuntamento in musica per il Coro Polifonico Liberi Cantores, questa volta nella suggestiva location del Parco Friuli di Aprilia Nord.

L’evento, organizzato dal Direttore Artistico M° Rita Nuti e dal Presidente Dott.ssa Katia Sartori in collaborazione con il Direttivo della Corale apriliana, ha beneficiato del patrocinio del Comune di Aprilia edel supporto della Pro-loco cittadina. 

Particolarmente variegata l’articolazione dell’iniziativa,egregiamente condotta da Johnny Passa,che ha spaziato dalla musica popolare e contemporanea alla narrazione di avvenimentistorici attraverso “pillole di memoria” come omaggio alla storia e ai figli più rappresentativi della città di Aprilia.

Le calde ed espressive voci narranti di Ermanno Iencinella e Loredana Melgiovanni hanno letto ed interpretato alcuni passi tratti da “Il diario di guerra di Anna Ridolfi”a cura di Claudio Cottiga,“Anna e Hermann diario d’amore e di guerra” di Francesca Cottiga, “Aprilia I giorni della guerra …e gli occhi di un bambino” di Pasqualino Nuti e “Frammenti di Aprilia sparita” di Pietro Nencini.

Tre i brani in repertorio per i Liberi Cantores in questa manifestazione ricca di interpreti e di proposte: “Roma nun fa’ la stupida stasera”, canzone particolarmente cara alla tradizione popolare della capitale italiana; “I’ te vurriavasà”, un classico evergreen della canzone napoletana e “Adiemus”, un  felice mix di melodie in stile tribale africano e celtico, opera del compositore gallese Karl Jenkins.

Graditissimi gli interventi canori e musicali di alcuni giovani e promettenti talenti apriliani.

Incantevole la voce soave del Soprano Martina Mannozzi, accompagnata al pianoforte dal M° Rita Nuti, nella sua esecuzione di alcune celebri composizioni del M° Ennio Morricone, quale sentito omaggio ad un grande artista purtroppo recentemente scomparso.

Delicate e particolarmente espressive le interpretazioni canore delle giovanissime ragazze dell’ensemble vocale Sunrice: Elisa Bonomo, Maura Consolandi e Giulia Esposito che hanno proposto al pubblico i brani “Titanium” di Sia, “Torna a casa” e “I wanna be your slave” dei Maneskin, “I miei rimedi” di Noemi e “Aquiloni” di Michele Merlo. Le Sunrice sono state accompagnate alla tastiera da Marina Zeppilli la quale, insieme a SamueleSoldà, ha interpretato il brano  “La notte” di Arisa.

Il giovane Soldà, con il valido sostegno corale dei Liberi Cantores e l’accompagnamento musicale di Marina Zeppilli, ha poi eseguito“La sera dei miracoli” di Lucio Dalla, “Roma capoccia” di Antonello Venditti e “Destinazione Paradiso” di Gianluca Grignani.

A chiudere questa meravigliosa serata all’insegna della cultura, la splendida voce solista di Mariapia Fenzi che, accompagnata alla chitarra da Mario Sergeni, ha proposto un ricco ventaglio di brani tratti dalla produzione musicale americana.

Per citare le parole di Veronica Bottura titolare della boutique “Tiffany” che, insieme a Tania e Mariagrazia, contitolari di “Lilliput” e a Salvatore De Simone, gestore dell’omonima carrozzeria, hanno contribuito alla buona riuscita della serata:“La città ha bisogno di rinascere, di ricrearsi in tutta la sua bellezza… Una bellezza che deve essere coniugata alla vita economica e sociale del territorio. La nostra sfida di fare l’economia della città è strettamente legata alla capacità di abbellirla con tutto ciò che negli anni è scomparso… e noi ci crediamo!”

I Liberi Cantores si concederanno ora una breve pausa estiva ma molti sono i progetti in fase di pianificazione e già a partire dal mese di settembre la corale apriliana sarà nuovamente pronta a deliziare il pubblico con nuove e stimolanti iniziative.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login