Miasmi dal fosso della Ficoccia, ad Aprilia: gli studenti chiedono la chiusura del liceo Meucci.

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 02-11-2017 ore 09:14  Aggiornato: 10-11-2017 ore 08:54

Odori nauseabondi provenienti dal fosso della Ficoccia, in via Carroceto, ad Aprilia. Gli studenti del liceo Meucci, che da 3 giorni ormai sono in sciopero, chiedono all’amministrazione comunale che venga disposta un’ordinanza di chiusura dell’istituto per l’aria irrespirabile all’interno delle aule. Anche questa mattina, al rientro dalla giornata di festa, gli studenti del Liceo, assieme ai ragazzi dell’Istituto Tecnico Rosselli sono rimasti davanti ai cancelli della scuola e si sono rifiutati di entrare a lezione. Da settimane i cattivi odori provenienti dal fosso arrivano sin dentro le aule.

Le analisi dell’Arpa Lazio hanno evidenziato la presenza di liquami di prevalente origine fecale; le acque del canale, per questo, sono altamente contaminate.  Al sindaco di Aprilia, Terra, e alla Provincia, gli studenti del Meucci avevano chiesto una bonifica interna dell’istituto, perché i cattivi odori, ormai, si sono ristagnati nelle classi. Un corteo di ragazzi questa mattina ha raggiunto la sede del Comune, in Piazza Roma, per chiedere risposte immediate.

Intanto, all’interno dell’istituto di via Carroceto questa mattina c’è stato un sopralluogo da parte dei tecnici della Asl. Da giorni gli studenti lamentano bruciori alla gola e agli occhi. Nelle prossime ore, quindi, si attendono provvedimento da parte dell’Amministrazione Comunale.

Ed un piccolo incidente questa mattina, davanti al liceo Meucci di via Carroceto, si è verificato durante l’azione di protesta. Una studentessa è finita con il piede sotto la ruota dell’auto di un professore. Sul posto si è dovuta portare un’ambulanza del 118 ed anche una pattuglia dei Carabinieri. Per fortuna, nulla di grave.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 7788  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login