HomeArchivio PoliticaAPRILIA - Rifiuti differenziati nello stesso camion, l'Assessore Lombardi: "materiale che non...
spot_img

APRILIA – Rifiuti differenziati nello stesso camion, l’Assessore Lombardi: “materiale che non poteva essere avviato a recupero”.

Articolo Pubblicato il :

l’assessore Alessandra Lombardi

In merito al video e al comunicato diffuso oggi dalla consigliera comunale di Aprilia, Carmen Porcelli, dove si denuncia il conferimento di rifiuti differenziati nello stesso camion, interviene l’Assessore all’Ambiente del Comune di Aprilia, Alessandra Lombardi, che attraverso la sua pagina Facebook, spiega cosa è successo questa mattina.

“I contenitori in questione appartengono ad un condominio nel quale più volte gli operatori hanno invitato i singoli condòmini ad effettuare in maniera corretta la differenziata, riscontrando continue difformità. Avendo trovato dei materiali molto mescolati, che non potevano essere avviati a recupero, – ha spiegato l’assessore Lombardi – hanno scelto di ritirare tutto il giorno dell’indifferenziata per far sì che gli utenti, nei giorni successivi, potessero ricominciare a fare adeguatamente la differenziata. Un comportamento – ha assicurato Alessandra Lombardi – che porterà l’amministrazione a ritirare i carrellati condominiali e a fornire i kit individuali. Ognuno, così, sarà responsabile del proprio contenitore. E’ importante che si sappia – ha aggiunto – che la raccolta differenziata ad Aprila si fa ed anche bene”.

“Questi episodi – commenta ancora l’Assessore all’Ambiente del Comune – creano danni che vanno ben oltre quello meramente economico di dover smaltire tutto all’impianto dei materiali non riciclabili: il cittadino o il lettore poco attento, o chi non ha molto a cuore il proprio ambiente e il futuro dei propri figli, – scrive – al grido di ‘tanto mischiano tutto’ smetterà, o avrà l’alibi per non iniziare affatto, la raccolta differenziata.

Invece, – prosegue – è importante che si sappia (e l’impianto di Via delle Valli è stato più volte oggetto di visite da parte di enti di controllo, studenti e cittadini che lo hanno potuto verificare con i loro occhi) che la raccolta differenziata ad Aprila si fa ed anche bene.

Certo episodi come quello di oggi – conclude l’Assessore – testimoniano che si può migliorare, ma questo è un dato positivo a ben leggerlo perchè vuol dire che una volta corretti questi errori, il 72% di differenziata attuale non può che crescere.

Ciò detto, per il bene di tutti auspico che le segnalazioni e gli interrogativi possano essere veicolati a chi ha modo di rispondere invece di “sbattere il mostro in prima pagina” senza aver fatto verifiche, perchè a costruire la fiducia ci vogliono anni e a distruggerla basta un click.

Ma con quel danno poi la città rischia di farci i conti per lungo tempo e non sarà un danno al politico di turno, ma alla propria città e al proprio ambiente”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE