Aprilia, riprende il trasporto scolastico del Comune: pronti mezzi aggiuntivi per potenziare il servizio

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 23-09-2020 ore 17:26  Aggiornato: 30-09-2020 ore 17:19

Con l’avvio del nuovo anno scolastico ad Aprilia, a partire da domani mattina le corse del TPL (Servizio Urbano) subiranno alcune variazioni, decise dall’Amministrazione comunale di concerto con il gestore del servizio, anche per rispettare i limiti delle capienze a bordo, in rispetto delle linee guida emanate da Governo e Regione.

Nello specifico sono stati modificati alcuni orari delle corse del TPL per assicurare il servizio anche ai ragazzi delle scuole medie cittadine, che usciranno – a partire dalle prossime settimane – alle ore 14:20.

Per alcune corse, per le quali nel periodo scolastico si registra un maggior afflusso di passeggeri, è stato predisposto, inoltre, il potenziamento con l’aggiunta di un secondo autobus. Le linee interessate sono la 5 (Fossignano) la 7 (Campoverde) e la 3 (Via Inghilterra-Stazione FFSS): il potenziamento avverrà negli orari di entrata e di uscita delle scuole.

Ulteriori potenziamenti verranno valutati monitorando l’esecuzione del servizio in questa fase iniziale di apertura delle scuole.

A partire da quest’anno, infine, la linea 4 servirà anche il collegamento diretto con la scuola Gianni Orzini di Zona Leda, sia in concomitanza con l’orario di entrata che di uscita.

Per quanto concerne il Trasporto Scolastico, dove le iscrizioni al servizio lo richiedano, Comune e Nuova Tesei Bus sono pronti ad attivare mezzi aggiuntivi per garantire il servizio nel rispetto della capienza massima dell’80%.

Tutti gli orari ed i percorsi aggiornati saranno pubblicati a breve sul sito del Comune nella apposita sezione.

“Aprilia è pronta a gestire la ripartenza delle scuole anche per quel che attiene al trasporto degli alunni – commenta l’Assessora ai Trasporti Luana Caporaso – queste prime settimane serviranno anche a monitorare l’andamento del servizio: siamo pronti ad intervenire con ulteriori modifiche (o con un incremento dei mezzi), nel caso in cui le iscrizioni al servizio di trasporto scolastico e l’uso degli autobus del servizio urbano superassero la capienza massima consentita in questo delicato momento”.

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login