APRILIA – Saurini (PRI): “Commercio locale al collasso. Pie#249; controlli”.

Archivio Politica  

Pubblicato 06-01-2014 ore 00:54

"Abbiamo registrato una media del calo delle vendite – commenta il giovane politico – vicina al 50% rispetto all’anno precedente".

"Il commercio locale è ormai al collasso". Duro il commento del segretario del Partito Repubblicano di Aprilia, Massimo Saurini che sta seguendo molto attentamente la situazione delle attività commerciali della città e della Provincia di Latina. "Abbiamo registrato una media del calo delle vendite – commenta il giovane politico – vicina al 50% rispetto all’anno precedente.Registriamo una perdita netta su: abbigliamento, calzature, elettrodomestici, telefonia, sono articoli in forte recessione causa il costo medio alto che si deve confrontare con un potere d’acquisto che cala giorno dopo giorno, mentre hanno fatto da ancora di salvataggio i giocatoli per i più piccoli e le catene franchising del genere alimentare ridotto anche quest’ultimo all’acquisto di beni alimentari di prima necessità. Il commercio su area pubblica vede un leggero incremento continua Saurini ma mi domando quando si metteranno a lavoro i nostri rappresentanti istituzionali per far fronte all’emergenza attività commerciali – negozi che vede dei costi di gestione troppo elevati e delle imposte comunali e tasse dal governo centrale che non danno un attimo di respiro a chi in un periodo come questo con grande impegno garantisce l’occupazione della nostra città. Non uso mezzi termini ma rivolgo un appello alle forze dell’ordine affinché controllino a tappeto tutte le attività commerciali che stanno applicando forti sconti a pochi giorni dai saldi del 4 Gennaio, come prevede la legge nei trenta giorni che precedono i saldi non si possono applicare sconti in percentuale, ed è ora di finire questo gioco al massacro che porta solo al fallimento delle aziende in quanto elevata è la perdita di guadagno. Il commercio locale della nostra città ha bisogno di più controlli sugli sconti, lavoratori in nero, evasione fiscale e merce falsa dove troppe volte si chiudono gli occhi. Non ce lo possiamo più permettere le famiglie che lavorano con impegno e serietà da anni nella nostra città vanno tutelate e premiate invece i nostri amici politici non danno alcun segno di risposta e mi rivolgo ai vertici provinciali e regionale delegati al commercio che di Aprilia non ne conoscono neanche una minima parte ma mostrano il totale disinteresse".

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 404  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login