fbpx
HomeArchivio Spettacolo e CulturaAPRILIA – Un successo la proiezione del docufilm “Il Sentiero della Gioia”...
spot_img

APRILIA – Un successo la proiezione del docufilm “Il Sentiero della Gioia” di Thomas Torelli, organizzato dall’associazione Nasamecu.

Articolo Pubblicato il :

Lo scorso sabato 5 novembre, all’Hotel Enea di Aprilia, si è tenuta, con un grande successo di pubblico, la proiezione de “Il Sentiero della Gioia”, il Docufilm di Thomas Torelli, il quale ha presenziato e arricchito l’evento attraverso le sue parole ricche di energia nel dibattito finale, infondendo gioia, fiducia e speranza nel futuro.

Con grande umiltà, come è sua prassi, Thomas Torelli si è messo a disposizione del numeroso pubblico per domande, quesiti, dubbi e abbracci di grande cuore. Ormai da lungo tempo il regista compie il suo tour in modo capillare in tutta Italia portando la testimonianza “del potercela fare… malgrado tutto.” È questo il messaggio di Torelli nel Sentiero della gioia.

Storie im-possibili agli occhi dei tanti che ce l’hanno fatta a superare le avversità anche quando la vita sembra essere costantemente contro, credere nella forza del cuore e dell’amore piuttosto che nella rabbia e nel rancore, come i protagonisti del film:

Simona Atzori una ballerina, pittrice e scrittrice italiana che pur essendo nata senza braccia, a causa di una malformazione congenita, ciò non le ha mai impedito di vivere appieno la propria vita e d’inseguire a perdifiato i suoi sogni fino a renderli possibili.

Nicoletta Tinti è una danzatrice ed ex Atleta Olimpica. Dopo un problema alla colonna che l’ha resa paraplegica non ha arretrato di un passo dai suoi sogni rincorrendoli e realizzandoli uno ad uno.

Andrea Caschetto, dopo un intervento al cervello, non avrebbe più potuto memorizzare nulla, ma riesce a laurearsi, imparare l’inglese e girare il pianeta, visitando i maggiori orfanotrofi del mondo per regalare un sorriso a tutti i bambini.

Oggi è autore e proclamato “Ambasciatore del sorriso.”

Dopo il grande successo ottenuto dal suo primo capolavoro “Un altro mondo”, il tour del “Sentiero della Gioia” è il film di cui il mondo attuale ha più bisogno in questo momento, recuperare fiducia e speranza per rinascere.

“Il futuro non è domani ma è oggi!” ha ribadito più volte Thomas Torelli nel dibattito finale…ed è sempre nell’oggi, nel qui e ora, che si costruisce il futuro di un  nuovo mondo. Non è solo il successo, il denaro, il benessere materiale a costruire generazioni sane, ma la coscienza e la consapevolezza delle emozioni costruttive, positive, solidali e condivise come l’amore e la gioia. 

Questo è… e dovrebbe essere il vero segreto per costruire un mondo migliore.”

“Le persone purtroppo sono instradate, inquadrate, stereotipate in quello che viene definito pensiero unico credendo che ciò che ci capita sia giusto e sia sola l’unica vita da vivere, invece non è così” continua, emozionato Torelli, tra applausi scroscianti, “…esiste un pensiero laterale, un vivere diverso, soggettivo che ognuno di noi può scoprire solo se ricomincia ad ascoltare la vibrazione del suo cuore…”

“Noi della Nasamecu – sostiene il Dr.Luigi Barreca, moderatore della serata e presidente dell’associazione organizzatrice – abbiamo accolto e sposato con grande gratitudine il messaggio di diffusione di Thomas, poiché è parte della nostra Vision.  Da oltre 20 anni cerchiamo, attraverso le nostre attività olistiche e la formazione professionale, di portare nei cuori delle persone una visione più amorevole, costruttiva e compassionevole della vita della relazione e della professione,caratteristiche perse negli ultimi anni a seguito del cambiamento globale a cui stiamo incorrendo”.

Viene chiesto a Thomas, in ultima battuta: “Qualè il tuo augurio per il futuro?” …risponde con occhi lucidi di gioia traboccante: “Fiducia e speranza, perché… la speranza è l’anticamera della felicità”.

Un caldo ringraziamento è andato alla Dottoressa Vanessa Palombi che si è prodigata con amore e passione affinché l’evento si potesse realizzare e con l’esperienza, la collaborazione della Dottoressa Sonia Sette, Elisa Sette e il Dottor Luigi Barreca, questo piccolo miracolo vibrazionale si è avverato.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE