fbpx
HomeCronacaArdea - Dà in escandescenze in un bar, minaccia con un segaccio...
spot_img

Ardea – Dà in escandescenze in un bar, minaccia con un segaccio e aggredisce i carabinieri. Arrestato un 22enne

Articolo Pubblicato il :

ARDEA- Lo scorso fine settimana aveva dato in escandescenze in un bar, e, armato di un segaccio universale, minacciava chi  tentava di calmarlo. Anche i  Carabinieri, una volta giunti sul posto,  erano stati aggrediti. Bloccato e accompagnato all’autoradio, per il successivo trasporto in caserma, durante il trasporto ha tentato di ferirsi. Arrestato un 22enne, mentre il segaccio, con una lama seghettata di quasi 20 centimetri, è stato posto sotto sequestro.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Anzio hanno arrestato, in flagranza di reato, un giovane 22enne. Nel corso del weekend, intorno alle 22.00, un barista chiamava il 112 N.U.E., dicendo in modo molto preoccupato che nel suo locale vi era un giovane che, a causa dell’abuso di sostanze alcoliche, stava disturbando i clienti e danneggiando tavolini e sedie. Inoltre, lo stesso risultava armato di un segaccio universale, con il quale minacciava coloro che tentavano di calmarlo. Immediatamente giungeva sul posto una pattuglia dei Carabinieri che tentava di calmare il giovane. Improvvisamente, questi si avventava su uno dei militari, colpendolo con vari calci alle gambe. Di conseguenza, veniva bloccato e accompagnato all’autoradio, per il successivo trasporto in caserma.

Anche durante il trasporto ha posto in essere una condotta autolesiva, colpendo con diverse testate la paratia interna del veicolo. Giunto in caserma, veniva richiesto l’intervento del personale del 118, per le numerose ferite che il giovane si era auto procurato, anche prima dell’intervento della pattuglia. Il segaccio, avente una lama seghettata di quasi 20 cm, veniva posto sotto sequestro. Al termine degli atti di rito, l’uomo veniva arrestato per resistenza a un pubblico ufficiale e trattenuto presso le camere di sicurezza dell’Arma, in attesa del rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

L’arresto è stato convalidato.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE