Assolto in formula piena e per non aver commesso il fatto l’imprenditore di Aprilia, Ambrosini

Archivio Cronaca  

Pubblicato 16-07-2021 ore 18:29  Aggiornato: 23-07-2021 ore 18:26

Assolto in formula piena per non aver commesso il fatto l’imprenditore di Aprilia, Massimiliano Ambrosini, 53 anni, titolare della Mamo Advertising arrestato il 17 maggio del 2020 con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga. Nel magazzino in uso alla sua azienda vennero ritrovati 20 chili di cocaina divisi in 20 panetti. L’imprenditore, questa mattina nell’ambito del processo di primo grado che si è svolto con rito abbreviato, è comparso davanti al gup del Tribunale di Latina, Giuseppe Cario. Il pm Giuseppe Miliano aveva chiesto per il 53enne ben 10 anni di carcere. Per Ambrosini – difeso dall’avvocato Oreste Palmieri – è invece arrivata la piena assoluzione. Al termine della camera di consiglio, il gup ha ordinato la sua immediata scarcerazione. L’imprenditore ha sin da subito dichiarato che la droga non era sua e che le chiavi del magazzino erano sparite dalla bacheca del suo ufficio. Inoltre, quelle stesse chiavi erano a disposizione di almeno altre otto persone. Ambrosini, inoltre, non accedeva mai al magazzino di via Nerva, magazzino – tra l’altro – che si trova a 300 metri dalla sede dell’azienda di via Aldo Moro. La difesa ha infatti chiesto di visionare i filmati di ben 16 telecamere e di recuperare le impronte rilevate sullo stupefacente (che poi non era le sue). Per Ambrosini si chiude  così un incubo durato più di un anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login