HomeArchivio SportBasket serie A2: il Latina sigla un accordo con l’atleta statunitense Mike...
spot_img

Basket serie A2: il Latina sigla un accordo con l’atleta statunitense Mike Lewis.

Articolo Pubblicato il :

Basket serie A2: il Latina sigla un accordo con l’atleta statunitense Mike Lewis. Il Presidente Lucio Benacquista e  tutta la società pontina hanno dato il  benvenuto a Mike in casa nerazzurra ed un in bocca al lupo, per questa esperienza con la maglia del Latina e alla sua prima esperienza in Italia.

Lewis,  guardia classe 1998 per 188 cm di altezza e 84 kg di peso, è alla sua prima esperienza in Italia, ma reduce da due annate in Europa, in Ungheria con la maglia della Pescsi VSK-Veolia nel 2020/21 e in Polonia con la MKS Dabrowa Gornicza, nel 2021/22, che hanno messo in luce le sue peculiarità e capacità nel mondo dei professionisti.

Nella massima serie polacca, in campionato ha disputato 30 partite, chiudendo con 16.4 punti, 2.5 rimbalzi e 2.9 assist di media. Ha preso parte anche alla Alpe Adria Cup e, nelle 7 sfide giocate, ha mantenuto i suoi standard.

Mike Oneal Lewis II (questo il suo nome per esteso) nativo di Houston in Texas, ha frequentato l’Università di Duquesne nella città di Pittsburgh in Pensilvenia e ha anche creato un suo brand di abbigliamento e accessori sportivi.

Dichiarazione ufficiale di Mike Lewis:

«Latina è un club gioca con un obiettivo e vuole vincere, questo è in linea con il tipo di persona e di giocatore che sono, quindi direi che è una buona accoppiata.».

Mike, questa è la tua prima esperienza in Italia, cosa ne pensi del nostro Paese? Lo hai mai visitato prima d’ora? Cosa ti ha spinto a scegliere Latina?

«Si, questa è la mia prima volta in Italia, per questo sono eccitato all’idea di arrivare e vedere con i miei occhi quanto è bella, come mi hanno detto tutti. Credo che il campionato sia molto competitivo e molto divertente da giocare. Ho deciso di scegliere Latina perché è un club che gioca con un obiettivo e vuole vincere, questo è in linea con il tipo di persona e di giocatore che sono, quindi è una buona accoppiata».

Tenendo conto delle tue precedenti esperienze in Ungheria e Polonia, cosa ne pensi dei campionati europei in generale?

«Dopo i miei primi due anni in Europa, credo che la competizione sia molto elevata, amo l’intelligenza con cui vengono giocate le partite, mentre in America giochiamo utilizzando più la nostra abilità e il nostro atletismo. Complessivamente mi piace in Europa e vedere come ogni Paese ha il proprio modo di giocare e la propria filosofia. L’essere in grado di vedere la pallacanestro da così tante prospettive, me ne ha fatto innamorare ancora di più».

Che tipo di persona sei? Raccontaci qualcosa della tua famiglia, hai fratelli o sorelle?

«Sono una persona molto tranquilla, mi piace trascorrere il tempo libero provando cibi diversi, facendo shopping o giocando ai videogiochi. Sono una persona che lavora duro, che vuole essere la versione migliore di sé stesso dentro e fuori dal campo, per questo mi tengo a standard molto elevati, ma mi assicuro di prendere il tempo per ridere e godermi la vita. La mia famiglia è piuttosto piccola, ho un fratello più grande, Spencer, che ha dieci anni più di me, non ho sorelle e soltanto alcuni cugini da parte di mio padre e di mia madre».

Quando eri bambino e qualcuno ti domandava “cosa vorresti fare da grande?” qual era la tua risposta?

«Quando ero piccolo, se qualcuno mi chiedeva cosa avessi voluto fare da grande, in realtà io rispondevo: “l’astronauta”. È stato così fino a quando non sono andato alle superiori e ho realizzato quanto ancora avrei dovuto studiare (principalmente matematica) e ho iniziato a dire me stesso “sai, credo che vorrei trovare qualcos’altro da studiare!!” (ride, ndr) Quindi è stato allora che ho capito di essere abbastanza bravo nel basket e che mi sarebbe piaciuto farne un lavoro, felicemente quel sogno si sta avverando».

Quali sono i tuoi generi musicali preferiti? Preferisci guardare un film o leggere un libro?

«Il mio genere di musica preferito dovrebbe essere hip hop, dato che ne sono connesso culturalmente, ma devo dire che passo del tempo ascoltando musica soul e molta R&B, così come, a volte, musica classica. Mi piacciono entrambe le cose, ma devo dire che decisamente non c’è niente di meglio che appoggiarsi allo schienale del divano e guardare un bel film».

Come è nata la tua passione per la pallacanestro?

«Sono stato introdotto alla pallacanestro dalla mia nonna paterna. Quando avevo circa 4 anni, lei aveva un canestro attaccato all’albero del giardino dietro la sua casa e mi diceva sempre “quando sarai più alto di questo canestro, diventerai una stella”. È stato allora che mi sono innamorato per la prima volta del gioco».

Al di là della tua carriera nella pallacanestro, qual è il tuo obiettivo futuro?

«Il mio futuro dopo il basket consisterà in molti incontri di lavoro e nella costruzione del mio marchio YoungKingz Worlwide, e passare il tempo, perduto viaggiando per la pallacanestro, con la mia famiglia e godendomi la compagnia dei miei figli, quando arriverà quel momento della mia vita».

La carriera

Mike Oneal Lewis II, guardia di 188 cm per 84 kg di peso, è nato il 19 febbraio 1998 negli Stati Uniti d’America nella metropoli di Houstun, capoluogo della Contea di Harris nello Stato del Texas. Nel 20185/16 ha frequentato Chaminade College Preparatory School, dal 2016 al 2020 ha studiato presso l’Università di Duquesne a Pittsburgh in Pensilvenia.

Nella stagione 2020/21 gioca la sua prima annata da professionista nella massima serie ungherese, vestendo la maglia della Pecsi VSK- Veolia con una media di 14.7 punti, 3.1 rimbalzi e 1.7 assist di media su 36 gare giocate.

La stagione 2021/22 lo vede trasferirsi in un’altra realtà europea. Mike si accasa nella prima divisione polacca militando nella MKS Dabrowa Gornicza e al termine dell’annata le sue statistiche mettono in evidenza 16.4 punti, 2.5 rimbalzi e 2.9 assisti di media su 30 incontri disputati. Mantiene le sue medie anche nelle 7 partite di Alpe Adria Cup.

Per la stagione 2022/23 Mike Lewis II vestirà la casacca della Benacquista Assicurazioni Latina Basket nel campionato di Serie A2.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE