HomeArchivio SportIl Cai di Aprilia organizza un incontro-dibattito con l’alpinista Daniele Nardi.
spot_img

Il Cai di Aprilia organizza un incontro-dibattito con l’alpinista Daniele Nardi.

Articolo Pubblicato il :

Daniele Nardi

La Sezione di Aprilia del Cai, il Club Alpino Italiano – con l’intento di divulgare la “cultura della montagna” – ha organizzato per venerdì 17 Febbraio alle 17.30 un incontro-dibattito pubblico presso il Locale “Il Pidocchietto” di via dei Lauri, con il noto alpinista setino Daniele Nardi. Nel corso della mattinata, invece, dalle 8.30 alle 13.00, Daniele Nardi incontrerà gli studenti di Aprilia nel corso di due incontri programmati all’Istituto Tecnico “Rosselli “ e alla scuola media “Pascoli”, “nella profonda convinzione – spiega il Cai – che i valori sportivi e in particolare l’amore per la Montagna possa e debba divenire una leva fondamentale nel rapporto Uomo/Natura”.

Daniele Nardi, nato a Sezze, può essere considerato uno dei più noti alpinisti italiani ed europei. Al suo attivo, cinque Ottomila ed è giustamente famoso per essere il primo alpinista della storia nato al di sotto del Po ad aver scalato l’Everest ed il K2, le due vette più alte del mondo.

E’ stato il primo alpinista al mondo che ha conquistato in pieno inverno nel Febbraio 2013 lo sperone Mummery (6.450 mt) in puro stile alpino, rivoluzionando l’alpinismo di alta quota prima in coppia e poi in solitaria.

Tre volte ha tentato l’impresa della conquista del Narga Parbat, raggiungendo i 7.830 metri. Apre 5 nuove vie in stile leggero, in karakorum ed Himalaya su montagne di 6.000 metri.

Autore, insieme al giornalista di Radio24 Dario Ricci, di vari scritti tra i quali “In vetta al mondo” e “La migliore gioventù”. Protagonista del film “Verso l’ignoto. La scalata al Nanga Parbat”. Il film racconta, attraverso immagine uniche e suggestive realizzate da Daniele in alta quota, 3 anni di avventure.

Tra i tanti riconoscimenti attribuiti a Daniele Nardi quello di “Ambasciatore per i diritti umani nel mondo”, sostenendo a tal riguardo progetti di solidarietà in Nepal e Pakistan.

In ogni spedizione porta con sé e fa sventolare sulle alte vette l’Alta Bandiera dei diritti umani, firmata da oltre 20.000 studenti incontrati negli istituti scolastici del Lazio.

Promuove la campagna mondiale “Gioventù per i diritti umani” che ha lo scopo di far conoscere ai giovani di tutto il mondo i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Ditti Umani, con lo scopo che tali diritti diventino valido sostegno per i principi della Tolleranza e della Pace.

La Montagna con i suoi principi, alla base della cultura e della civile convivenza.

 

Il programma proposta dalla Sezione CAI di Aprilia:

 

ORE 17,30 ACCOGLIENZA E PRESENTAZIONE

ORE 18,00 PROIEZIONE DI FILMATI E PRESENTAZIONE LIBRI

 

ORE 19,00/19,30 DIBATTITO

 

INFO

CAI – Club Alpino Italiano SEZIONE di APRILIA

Via C. Cattaneo 2 – Tel. 345 8581505

www.caiaprilia.com

info@caiaprilia.com

Pag. Facebook: CAI- Sezione di Aprilia

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE