HomeArchivio SportCalcio, i prossimi impegni di campionato dei giovani della Fc Aprilia.
spot_img

Calcio, i prossimi impegni di campionato dei giovani della Fc Aprilia.

Articolo Pubblicato il :

Le parole di mister Antonio Verardi sul prossimo impegno del campionato Juniores Regionale B:

 

Dopo la sconfitta di fine 2016, la Juniores Regionale B cerca riscatto in questa prima gara del nuovo anno.

 

Le due settimane di pausa, sottolinea mister Antonio Verardi, sono servite alla squadra per ricaricare le batterie, visto che il primo raduno è stato fatto ad agosto: «Rispetto alle altre squadre credo che noi siamo partiti in anticipo nella preparazione. La pausa ci ha fatto bene, dopo quattro mesi e mezzo di lavoro ci voleva. Sconfitta a parte, dobbiamo ripartire da dove ci siamo fermati a dicembre».

 

Ripartire non dal risultato, ovviamente, ma dalla prestazione. Che, contro la capolista a pari merito con la Polisportiva De Rossi, è stata di ottima fattura: «Dobbiamo ripartire da un primo tempo in cui potevamo fare di più – ammette mister Verardi -, ma anche da una ripresa in cui alla squadra è mancato solo il gol. La prestazione del secondo tempo è stata all’altezza di un avversario molto forte quale era l’Unipomezia».

 

 

Le parole di mister Gianmatteo Salvadori sul prossimo impegno del campionato Allievi Regionali di Eccellenza fascia B:

 

Il nuovo anno si apre con prospettive di riscatto per gli Allievi Regionali di Eccellenza fascia B. I classe 2001, infatti, cercheranno in questo 2017 di invertire la tendenza negativa di fine 2016 per risalire in classifica.

Mister Gianmatteo Salvadori ha lavorato sodo in queste due settimane senza campionato ed è convinto che i suoi ragazzi abbiano tutte le carte in regola per tornare a far valere tutte le loro qualità: «Ci siamo allenati con tanta intensità e tanta voglia. I ragazzi sono consapevoli di attraversare un momento di difficoltà e stanno dando tutto ciò che hanno in allenamento. La partita ha altre caratteristiche, dobbiamo saper trasporre ciò che facciamo in settimana nella gara del sabato. Nelle amichevoli fatte in queste settimane siamo andati molto bene, perché quando la squadra è libera mentalmente riesce a fare ottime cose. Dobbiamo riuscire ad entrare nella mentalità del campionato Élite, che impone la massima concentrazione per un periodo di tempo molto lungo».

 

Qualche giorno fa il capitano Ferri ed il vice De Lullo sottolineavano l’unione dello spogliatoio e la coesione tra i giocatori. Un punto di partenza che sicuramente fa felice il tecnico. Ma che deve non può bastare per risalire la corrente: «Ogni allenatore – sottolinea mister Salvadori – non può che essere contento quando si trova a gestire un gruppo di amici. Ma non sempre basta questo per fare bene in campo. Nelle categorie di Eccellenza ogni errore viene punito, e questo i giocatori lo hanno capito. In questa sosta ci siamo confrontati apertamente con i ragazzi, che mi hanno dato una grande lezione di umiltà. Abbiamo tutti fatto autocritica, ora dobbiamo trovare la maniera giusta per arrivare a quei risultati che finora ci sono mancati».

 

Le parole di mister Eugenio De Min sul prossimo impegno del campionato Giovanissimi Regionali di Eccellenza fascia B:

 

Riprenderanno nel fine settimana i campionati del Settore Giovanile e, per i Giovanissimi Regionali di Eccellenza fascia B, il nuovo anno porta in dono la trasferta in casa del Savio. Mister Eugenio De Min ha lavorato in queste settimane di sosta con un gruppo piuttosto ridotto: «Le pause, solitamente, vengono sfruttate per incrementare i fattori di forza. Ma purtroppo non abbiamo mai avuto la possibilità di avere tutti ragazzi a disposizione. L’influenza di stagione ci ha impedito di lavorare con il ritmo previsto. Non abbiamo comunque smesso di allenarci, soprattutto dal punto di vista atletico. Sabato ci aspetta una partita difficile, anche perché probabilmente dovremo chiedere qualche 2004 del team di mister Michele Sapio».

 

Il girone di ritorno è dietro l’angolo, dunque i classe 2003 stanno per riaffrontare quelle squadre che nella prima parte del campionato hanno creato più di un problema. Sarà quello il momento in cui mister De Min potrà constatare la crescita del suo gruppo: «Allenamento dopo allenamento la maturazione graduale dei ragazzi è stata sensibile. Nelle prime giornate le squadre che abbiamo incontrato ci hanno messo in difficoltà. Ma sono sicuro che nel girone di ritorno non avranno vita facile. Io e i miei ragazzi siamo convinti che faremo un’ottima figura quando ci scontreremo di nuovo con le compagini più blasonate del girone».

 

Le parole di mister Raffaele Perna sul prossimo impegno del campionato Allievi Regionali:

 

Riparte domenica il campionato degli Allievi Regionali, che cercheranno di mantenere nel 2017 le promesse di fine 2016.

 

La striscia aperta di quattro risultati utili consecutivi (tre vittorie ed un pareggio) è il punto da cui ripartire in questo nuovo anno. Sperando che la spinta positiva non si sia esaurita. Ma, secondo mister Raffaele Perna, questo rischio i suoi ragazzi non lo corrono: «Non credo che la sosta del campionato possa influire sul rendimento o sulla continuità dei risultati. Questi fattori sono regolati solo dalla testa e dal lavoro. In queste settimane abbiamo continuato a lavorare in base a determinati criteri che speriamo siano quelli giusti per permetterci di continuare il nostro buon cammino».

 

Il giro di boa, tra l’altro è vicino. Mancano solo tre gare alla fine del girone di andata, poi si inizieranno a fare dei calcoli su quanto la squadra sia cresciuta. Quando si andranno ad affrontare le squadre che all’andata hanno messo in difficoltà le rondinelle classe 2000, mister Perna si aspetta di vedere qualcosa di diverso dai suoi ragazzi: «Abbiamo analizzato ogni gara che abbiamo fatto. Sappiamo gli errori che abbiamo commesso, sappiamo quali sono gli aspetti che dovevamo migliorare. Sono convinto che anche i ragazzi abbiano compreso gli errori fatti. Quindi mi aspetto una diminuzione degli errori ed una maggiore continuità di rendimento».

 

Le parole di mister Luis Pagliuca sul prossimo impegno del campionato Giovanissimi Regionali:

 

Parte subito forte il 2017 dei Giovanissimi Regionali: in programma per domenica, infatti, c’è lo scontro diretto con il Sermoneta, appaiato alle rondinelle in vetta alla classifica.

 

Mister Luis Pagliuca non nasconde la difficoltà dell’impegno, ma riconosce anche che le avversarie del campionato sono tutte sullo stesso piano: «Ogni partita è difficile in questo torneo. Questo è un campionato molto livellato: si può andare in sofferenza contro la prima così come contro l’ultima. Tutto dipende da come si entra in campo e si affronta l’avversario. Di sicuro quella con il Sermoneta sarà una gran bella partita. Paradossalmente, però, è più difficile preparare le sfide con chi sta sotto in classifica. Gare del genere, invece, si preparano praticamente da sole».

 

Durante la sosta i classe 2002 hanno avuto la possibilità di guardarsi indietro e prendere consapevolezza di ciò che hanno saputo costruire nella prima parte di stagione. Un pensiero che però, a parere del tecnico, non ha distratto la squadra dai suoi obiettivi: «Non ho concesso loro l’opportunità di allentare la tensione – confida mister Pagliuca -. Anzi, ho detto ai ragazzi che questo è un anno fondamentale per coltivare le proprie ambizioni calcistiche. Il mio modo di pensare è che bisogna fare qualcosa di eccezionale per emergere. I ragazzi lo hanno capito e sono concentrati e pronti per continuare sulla strada intrapresa finora».

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE