Caporalato a Terracina, revocate le misure cautelari per padre e figlio

Archivio Cronaca  

Pubblicato 22-05-2020 ore 18:01  Aggiornato: 29-05-2020 ore 16:55

Revocate le misure cautelari per l’imprenditore di 52 anni di Terracina e per il figlio di 22 anni accusati di aver aggredito e gettato in un canale di scolo un indiano di 33 anni loro dipendente nell’azienda agricola di famiglia. Lo straniero gli aveva chiesto dei dispositivi di protezione e lo stipendio, poi è stato picchiato. La decisione della revoca è stata presa dal gip Giuseppe Molfese su richiesta dell’avvocato Giuseppe Fevola. Padre e figlio hanno raccontato al giudice la loro versione dei fatti spiegando che avevano ricevuto delle minacce dall’indiano e per questo avevano chiamato i carabinieri. Per il gip, quindi, non ci sono gravi indizi di colpevolezza e le misure cautelari sono state revocate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login