Ciclocross, ad Ardea la nazionale verso i Mondiali

Archivio Sport  

Pubblicato 11-01-2021 ore 13:12  Aggiornato: 18-01-2021 ore 12:17

Il grande ciclocross passa per Ardea con direzione Ostenda, verso i Campionati del Mondo in Belgio del 30 e 31 gennaio prossimi. Da domenica 10 a domenica 17 la nazionale azzurra, guidata dal Commissario Tecnico Fausto Scotti (cittadino ardeatino), svolgerà uno stage ad
Ardea in preparazione dei Mondiali. Ne ha dato notizia la Federazione Ciclistica Italiana, che quest’anno può assegnare cinque posti ad altrettanti ciclisti per partecipare alla corsa iridata. La nazionale alloggerà all’albergo La Pineta dei Liberti.“È una bellissima novità per la nostra comunità”, commenta Alberto Montesi, grande appassionato di ciclismo e amico personale del C.T. “La presenza di questi grandi atleti in preparazione per una Coppa del Mondo onora tutta la nostra città”, conclude Montesi che da tempo auspicava il passaggio di una grande corsa o evento ciclistico per la città rutula.

Scotti, che si avvarrà della collaborazione tecnica di Luigi Bielli, dovrà effettivamente decidere se portare in Belgio cinque ciclisti o sceglierne di meno. Fabio Aru sembra in pole-position dopo aver dato la propria disponibilità alla gara elite di domenica 31 gennaio, dove partiranno come
favoriti il belga Mathieu van der Poel e l’olandese Wout van Aert, che si sono equamente divisi gli ultimi sei titoli iridati. Aru tornerebbe in azzurro dopo le Olimpiadi 2016 di Rio de Jainero, quando ottenne un dignitosissimo sesto posto, primo degli italiani in gara nella corsa in linea su
strada. Il corridore sardo sembra ormai rinato nelle corse su fango e Scotti lo tiene in grande considerazione.
Altri due posti appaiono già prenotati, uno da Jakob Dorigoni (campione italiano in carica e in ottima forma) e l’altro da Gioele Bertolini (già tre volte tricolore). Gli altri atleti presenti allo stage di Ardea – convocati dal Coordinatore delle Squadre Nazionali, Davide Cassani, su indicazione di Scotti – sono: Cristian Cominelli, Antonio Folcarelli e Nicolas Samparisi. Le cicliste convocate per lo stage sono Alice Maria Arzuffi, Rebecca Gariboldi, Eva
Lechner, Silvia Persico, Gaia Realini e Chiara Teocchi.
Ad Ostenda, nella regione belga delle Fiandre occidentali, assisteremo ad una Coppa del Mondo eccezionale, sulle rive del Mare del Nord meridionale, su un percorso di terra mista a sabbia, e con l’incognita vento incombente su tutti i ciclisti. Per l’occasione è stato costruito un ponte lungo
135 metri e alto 8, per permettere ai ciclisti di passare dalla spiaggia all’ippodromo scavalcando i binari del tram. Le corse saranno anche condizionate dalla probabile assenza di pubblico a causa della pandemia di Covid-19. Biglietti in vendita sul sito ufficiale non ce ne sono più, ma
una decisione finale sulla presenza o meno di  appassionati lungo il percorso non è stata ancora
presa dagli organizzatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login