fbpx
HomeArchivio Altre NotizieCisterna - IMU 2022. Confermate aliquote dello scorso anno eccetto sui terreni...

Cisterna – IMU 2022. Confermate aliquote dello scorso anno eccetto sui terreni agricoli

Articolo Pubblicato il :

Cisterna – Si avvicina la scadenza di fine mese per il saldo dell’IMU 2022.

Entro il 16 dicembre i proprietari immobiliari devono effettuare il versamento dell’Imposta Municipale Unica sugli immobili, dopo l’acconto versato entro il 16 giugno il quale viene calcolato sull’IMU pagata nell’anno precedente (2021), mentre su quella di dicembre deve essere applicata l’aliquota entrata in vigore nel 2022.

Sul fronte delle aliquote verranno confermate quelle vigenti nell’anno precedente eccezion fatta per l’aliquota da applicarsi sui terreni agricoli.

Da quest’anno, a seguito della deliberazione del Commissario straordinario (delib. N.34 del 2021), l’aliquota per i terreni nel 2022 è del 10,60 %o.

Il commissario straordinario, trovandosi già a dover attuare un piano di rientro per far fronte ad un disavanzo di gestione di 3 milioni di euro realizzato nella gestione dell’anno 2020 e non avendo la possibilità di altra scelta per far fronte a ulteriori deficit di bilancio, ha innalzato l’aliquota nella misura del 10,60 %o. Aliquota che entra in vigore da quest’anno.

Si ricorda tuttavia che i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli continueranno a godere dell’esenzione dall’IMU.

Infatti sono esenti per legge [art. 1, comma 758, della legge n. 160 del 2019] i terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali ex art. 1 del D. Lgs. 29 marzo 2004, n. 99, iscritti nella previdenza agricola, comprese le società agricole di cui al comma 3 dello stesso art. 1.

“All’Amministrazione non sfugge il sacrificio che gli altri possessori di terreni quest’anno dovranno sostenere per far fronte a questo incremento di aliquota – afferma l’assessora al Bilancio, Maria Innamorato -.L’enorme deficit di bilancio che questa amministrazione ha avuto in eredità e ad alla quale deve far fronte, unitamente alle nuove emergenze, come l’aumento dei costi energetici, sta impattando pesantemente sulle casse comunali. Questo ci ha impedito di operare, in questa fase, una riduzione dell’aliquota.

Teniamo comunque ben presente che, una volta allentati tali vincoli di bilancio, una graduale riduzione dell’aliquota IMU sui terreni è una delle priorità a cui questa Amministrazione dovrà far fronte.

In questi giorni siamo impegnati nella redazione di un bilancio che risente pesantemente dell’attuale situazione e che impone prudenza e oculatezza nelle scelte. Si continua a lavorare in maniera virtuosa e previdente per esercitare in modo tangibile il nostro compito sociale più delicato e significativo, quello di assicurare alla comunità la garanzia di servizi sempre di maggior qualità”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE