CISTERNA – Nel 2012 uccise il padre violento: Cristian Canò torna completamente libero.

Archivio Cronaca  

Pubblicato 08-02-2019 ore 09:24  Aggiornato: 15-02-2019 ore 09:23

Nel 2012 uccise il padre violento: è tornato completamente libero, nella giornata di ieri, Cristian Canò, il giovane di Cisterna che sette anni fa uccise il padre a bastonate sulla spiaggia di Capoportiere, a Latina, dopo una violenta lite. Il giovane, all’epoca appena 18enne, era stanco delle continue violenze subite dalla mamma. Ora, ha finalmente finito di scontare la pena.

Nel giugno del 2018, infatti, – dopo una condanna con pena definitiva a 7 anni e 6 mesi di reclusione – Cristian Canò lasciò il carcere di Roma Rebibbia e fino al termine della pena, ha goduto del permesso di lavorare. Grazia a dei permessi speciali, in questi anni il giovane ha seguito un percorso di riabilitazione: è riuscito a diplomarsi a pieni voti ed ha continuato a studiare, iscrivendosi all’Università. Ora potrà continuare da libero i suoi percorsi di studio e laurearsi per diventare biologo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 2022  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login