Comportamenti pericolosi nelle acque di Ponza con barche e acquascooter, scattano i controlli

Archivio Cronaca  

Pubblicato 19-08-2019 ore 18:30  Aggiornato: 26-08-2019 ore 18:13

Accertate a Ponza dai carabinieri una serie di violazioni alle norme di navigazione.

 Ieri mattina i militari specializzati “addetti al battello med pro cc 403”, dislocato presso la stazione carabinieri di Ponza, nel corso di un servizio di prevenzione e controllo, hanno contestato le seguenti violazioni alle norme di navigazione:

  • capo ii art.7 dell’ordinanza nr.9 datata 29/05/2014 dell’ufficio circondariale marittimo di Ponza, nei confronti di un 49enne residente in castrocielo, poichè “ormeggiava all’interno della corsia di lancio della spiaggia del frontone, un acquascooter lasciandolo incustodito”;
  • capo i art.2 dell’ordinanza nr.14/2011 datata 04.03.2011 della capitaneria di porto di Gaeta, nei confronti di un 65enne residente a roma, poiché “in ambito portuale, all’interno di 0,5 miglia nautiche dall’imboccatura del porto di Ponza, conduceva un’unita da diporto in evidente planata”;
  • capo i art.2 dell’ordinanza nr.14/2011 datata 04.03.2011 della capitaneria di porto di Gaeta, poiché in ambito portuale, all’interno di 0,5 miglia nautiche dall’imboccatura del porto di Ponza, un un 47enne residente a napoli, conduceva “un’unità da diporto in evidente planata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto302 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login