Continua la diatriba nel Terzo Polo ad Aprilia, Pasqualotto e Di Marcantonio difendono la maggioranza

Archivio Politica  

Pubblicato 13-04-2018 ore 18:32  Aggiornato: 20-04-2018 ore 18:27

I sottoscritti PASQUALOTTO YURI e DI MARCANTONIO CLAUDIO in qualità di soci fondatori della lista Terzo Polo Aprilia Futura, desiderano ristabilire la verità,  e contemporaneamente chiarire la propria posizione rispetto alle dichiarazioni apprese per mezzo stampa.

Il giorno 09/04/2018 nell’intervenire presso la riunione degli iscritti al movimento, gli scriventi,  Pasqualotto Yuri come semplice iscritto, e Di Marcantonio Claudio nel ruolo di componente del direttivo, hanno espresso piena contrarietà alla scelta del resto del gruppo di non condividere piu’ il percorso intrapreso nel 2009 con l’attuale maggioranza, palesando con  il proprio voto la volontà di abbandonare il gruppo stesso.

Inoltre desideriamo puntualizzare che, pur condividendo in parte le motivazioni che sono state portate all’attenzione dell’opinione pubblica, riteniamo che non sia stata la scelta giusta sia nei tempi che nei modi.

Con l’occasione vogliamo ricordare che circa un anno e mezzo e fa, i sottoscritti hanno cercato di aprire un dibattito all’interno del gruppo, propri con l’obiettivo di analizzare le problematiche che avevano in qualche modo posto l’accento sui rapporti all’interno di questa maggioranza, e proprio in quel contesto avrebbe avuto senso anche valutare alternative o meglio riequilibrare e rafforzare una maggioranza che vedeva nel Terzo Polo una colonna portante del progetto civico.

Tutto cio’ non è stato preso in considerazione, scegliendo di proseguire comunque, per “un senso di Responsaniltà”, senza in realtà risanare le fratture che nel tempo sicuramente hanno logorato profondamente i rapporti.

Vorremo infine ricordare che del gruppo storico del movimento Terzo Polo Aprilia Futura, oltre gli scriventi, tanto in passato, con l’abbandono di Luigi Bonadonna, quanto nel presente con l’uscita di Caracciolo Gianfranco, Daniela Carissimi, Fabio Greco ed alcuni autosospesi; ci sia stato un graduale allontanamento di donne e uomini che avevano creduto in un progetto,  che purtroppo oggi si sta cercando di snaturare, ipotizzando una diversa collocazione dell’ultima ora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 387  volte

You must be logged in to post a comment Login