Contrabbando di carburante. Sequestri per oltre 17 milioni di euro, c’è anche una società di Ardea

Archivio Cronaca  

Pubblicato 27-10-2017 ore 17:44  Aggiornato: 06-11-2017 ore 17:41

Vasta operazione del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Napoli che, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Napoli, ha eseguito sequestri patrimoniali per oltre 17 milioni di euro nei confronti di un’organizzazione criminale operante, sul territorio nazionale e con ramificazioni anche all’estero, nel settore del contrabbando di prodotti petroliferi. Una delle società finite sotto sequestro ha sede legale ad Ardea. E’ intestata – secondo la Finanza – ad un uomo ritenuto prestanome del clan camorristico Contini.

In particolare, il sodalizio delinquenziale ha escogitato diversi sistemi fraudolenti per immettere sul mercato ingenti partite di carburante, anche di illecita provenienza, a prezzi fortemente concorrenziali, provocando un danno per l’erario di oltre 20 milioni di euro. Nel corso delle complessive indagini, che hanno portato all’esecuzione delle odierne misure cautelari patrimoniali, sono stati tratti in arresto, in flagranza di reato, 14 soggetti e sono stati sequestrati circa un milione di litri di prodotto petrolifero “di contrabbando” nonché numerosi impianti di distribuzione di carburante dislocati in diverse regioni del Paese (alcuni dei quali con le colonnine di rifornimento manomesse e alterate).

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 1901  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login