Coronavirus, nella Asl di Latina solo 6 nuovi casi: “Oggi il dato più basso del Lazio”

Archivio Cronaca  

Pubblicato 02-04-2020 ore 16:08  Aggiornato: 09-04-2020 ore 16:05

Coronavirus: Asl Latina: 6 nuovi casi positivi. Deceduta una donna di 83 anni di Fondi. Attivati ulteriori 8 posti letto di terapia intensiva all’Ospedale Goretti di Latina. “Oggi -dice la Regione – è il dato più basso del Lazio” 

Rispetto alla giornata di ieri, si registrano sei nuovi casi positivi, come detto, di cui 5 trattati a domicilio. I casi sono distribuiti nei comuni di: Terracina (2), Fondi (2),Cisterna (1), Gaeta (1). Si è registrato il decesso di un paziente, l’anziana residente a Fondi e deceduta ieri presso il Reparto di Medicina Covid dell’Ospedale S.M. Goretti di Latina.

In totale, dall’inizio dell’emergenza:
Positivi: 304
Ricoverati: 112
Guariti: 30
Decessi: 14

Sulla base dei numeri appena evidenziati, i pazienti positivi attualmente in carico sono 260. I pazienti ricoverati sono collocati presso lo Spallanzani (13), la Terapia Intensiva del Goretti (6), l’unità di Malattie Infettive del Goretti (18) o altre unità operative del Goretti, del Dono Svizzero di Formia e di Gaeta (71). Quattro pazienti sono ricoverati in altri ospedali della Regione Lazio. I pazienti negativizzati sono attualmente 30, dei quali 12 ancora ricoverati per altre problematiche di salute e 18 in osservazione a domicilio. Complessivamente, sono 1.961 le persone in isolamento domiciliare. Parallelamente 3.228 persone hanno terminato il periodo di isolamento. Ieri sono stati resi operativi 8 nuovi posti di Terapia Intensiva Covid -19 presso il S.M. Goretti di Latina.

“Si raccomanda ai cittadini di tutta la provincia di rispettare rigorosamente le disposizioni ministeriali in materia di mobilità delle persone, cercando di evitare di uscire dal proprio domicilio se non per i motivi specificati dalle stesse disposizioni (motivi di salute, lavoro o rientro al proprio domicilio/residenza) – si legge nella nota della Asl – Allo stesso modo occorre rispettare rigorosamente quanto stabilito in materia di rispetto delle distanze, lavaggio delle mani e divieto di assembramento. Si ricorda che, allo stato, l’unico modo per evitare la diffusione del contagio consiste nel ridurre all’essenziale i contatti sociali per tutta la durata dell’emergenza. Al fine di non determinare allarme tra la popolazione si chiede di far esclusivamente riferimento a fonti ufficiali quali la Regione Lazio, il Seresmi, lo Spallanzani, e la Direzione Generale dell’Azienda ASL. Si raccomanda di recarsi in Pronto Soccorso solo se necessario e di far riferimento al numero verde 800 118 800, al 1500, al fine di gestire al meglio l’emergenza mantenendo gli standard di cura della sanità regionale. Si comunica che il Servizio Farmaceutico Ospedaliero della Asl, ha attivato un punto di distribuzione di farmaci, alimenti e dispositivi medici, dedicato ad assistiti affetti da patologie croniche, malattie rare e nutrizione enterale, presso l’Ospedale San Giovanni di Dio di Fondi, per i pazienti residenti. Il servizio è attivo il Lunedi, Mercoledì e Venerdi dalle ore 9.00 alle ore 13.00”.

 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login