HomeArchivio PoliticaDDL Concorrenza: il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Maurizio Acerbo, questo sabato...
spot_img

DDL Concorrenza: il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Maurizio Acerbo, questo sabato ad Aprilia.

Articolo Pubblicato il :

Il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Maurizio Acerbo, questo sabato 14 Maggio ad Aprilia, per un incontro in occasione della Giornata di mobilitazione nazionale contro il DDL Concorrenza sulle privatizzazioni in materia di gestione del servizio idrico, dell’approvvigionamento energetico e di altri servizi essenziali. All’appuntamento, fissato alle 17.00 presso i locali del “Biò Ristobar & Shop”, ci sarà anche  Elena Mazzoni, Responsabile Nazionale Ambiente di Rifondazione ed esponente del Forum dei Movimenti per l’Acqua Pubblica.

“L’incontro – spiega Fabio Federici, Segretario di Rifondazione Comunista Aprilia -sarà occasione per incontrare la cittadinanza, illustrare le linee generali dello scellerato disegno di legge voluto dal Governo Draghi per accelerare il processo di privatizzazione dei beni comuni e dei servizi essenziali, e avviare una interlocuzione anche sul nostro territorio con tutte le forze politiche e le realtà associative che vi si contrappongano.

Il DDL Concorrenza, infatti, ben oltre le intenzioni palesate dal suo nome, è un manifesto ideologico delle spinte ultraliberiste che hanno devastato socialmente ed economicamente il nostro Paese negli ultimi trent’anni, prevedendo sostanzialmente una nuova ondata di privatizzazioni in materia di gestione del servizio idrico e approvvigionamento energetico, di trattamento dei rifiuti e organizzazione del trasporto pubblico, di erogazione di servizi sanitari, culturali e relativi alle telecomunicazioni.

Il principio generale, voluto unanimemente dal centrodestra e centrosinistra, è quello di rendere il ricorso alla gestione privata la regola, costringendo le pubbliche amministrazioni ad offrire rigorose giustificazioni, qualora non intendano piegarsi, abdicando al loro stesso ruolo in favore della classe imprenditoriale, con l’ovvia impennata di costi per l’utenza che sempre hanno accompagnato operazioni similari in passato.

La battaglia contro il DDL Concorrenza – conclude Federici – è questione da affrontare a tutti i livelli con una mobilitazione generale. La presenza del nostro Segretario Nazionale  in città, allora, vuole essere di stimolo per la costruzione di una massa critica anche sul territorio cittadino, in concomitanza con la discussione parlamentare del provvedimento”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE