Drammatico incendio a Borgo Grappa: una donna di 62 anni, non autosufficiente, muore tra le fiamme; un vicino resta intossicato.

Archivio Cronaca  

Pubblicato 09-04-2021 ore 12:17  Aggiornato: 16-04-2021 ore 12:10

Drammatico incendio a Borgo Grappa, in una zona al confine tra i Comuni di Latina e Sabaudia: una persona è morta tra le fiamme, un’altra è rimasta intossicata dal fumo. Il fatto è accaduto questa mattina poco dopo le 9.00 al secondo piano di un alloggio popolare di via Golfo degli Aranci. La vittima sarebbe una donna di 62 anni, portatrice di handicap, rimasta intrappolata tra le fiamme, sola, nella sua camera da letto. Il marito, in quel momento, non si trovava in casa.

I vigili del fuoco, accorso sul posto assieme ai sanitari del 118 e ai Carabinieri della stazione di Borgo Grappa, sono riusciti a mettere in salvo un inquilino dell’appartamento adiacente, rimasto intossicato, e condotto in ospedale per le cure.

Quando, invece, i soccorritori sono riusciti ad entrare nell’appartamento in fiamme per la donna, ormai, non c’era più nulla fa fare. Le cause dell’incendio, al momento, non sono note.

“Il nostro personale, circa 10 unità, – raccontano i vigili del fuoco del Comando Provinciale di Latina – subito provvedeva ad entrare nell’appartamento, tramite l’utilizzo di scala Italiana, così da iniziare le operazioni di spegnimento. Durante tale fasi, la nostra squadra operativa, rinveniva il corpo senza vita di una donna all’interno di uno dei vani coinvolti dal rogo. Da una prima ricostruzione  sembrerebbe  che la donna, del ‘59,  si trovava sola al momento di tale evento. Necessario l’utilizzo della nostra autoscala per evacuare una persona da un appartamento adiacente per poi consegnarlo ai sanitari del 118 per eventuali cure.

Successivamente è stato effettuato un sopralluogo da parte del N.I.A.T. VV.F. (Nucleo Investigativo Antincendio Territoriale), in collaborazione con i Carabinieri, per cercare di risalire alle cause dell’incendio che, al momento, sono ancora sconosciute”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login