“Per la coppia di Nettuno trasferita allo Spallanzani ancora attesa per i risultati sui test”

Archivio Cronaca  

Pubblicato 23-02-2020 ore 16:09  Aggiornato: 01-03-2020 ore 16:08

In serata il Comune di Nettuno chiarisce: Il nosocomio Spallanzani sarà in grado di fornire i risultati del test effettuato sui ragazzi di Nettuno soltanto domani – lunedi 24 febbraio – intorno alle ore 12.00 e dopo aver eseguito tutte le procedure previste dal protocollo sanitario.
I ragazzi Nettunesi sono stati prelevati stamattina da casa e portati all’ospedale romano.
L’Ente è in continuo contatto le autorità sanitarie.
Queste ore di apprensione devono INFONDERE nella nostra mente che in situazioni del genere è necessario attenersi alle procedure previste rispettando quindi le linee guide emanate dal Governo. Invito tutti a seguire la seguente procedura: in caso di sintomi sospetti NON RECARSI ASSOLUTAMENTE AL PRONTO SOCCORSO (non vi è nessun guadagno in termini terapeutici se non il blocco della struttura fino al risultato dei test).
I numeri da chiamare sono i seguenti: 112
Numero Verde di Emergenza Nazionale 1500

IL SINDACO

Ing. Alessandro COPPOLA”

Nel pomeriggio la regione aveva detto: “Sono risultati negativi al Covid-19 tutti i test effettuati domenica all’istituto Spallanzani di Roma. Nel Lazio ad ora non vi è nessun caso autoctono” lo fa sapere in modo tempestivo l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. In tutto sono 14 le persone che sono state portate oggi all’ospedale Spallanzani per sottoporsi al tampone”

“Abbiamo una delle migliori reti infettivologiche a livello nazionale che sta lavorando h24 – dice D’Amato – per garantire la tutela della salute dei cittadini. Rivolgo un invito per abbassare i toni perché vi è una pressione insostenibile sui medici e sulle strutture sanitarie”.

————

Una coppia di ragazzi di Nettuno – che di recente è stata a Codogno – è sotto osservazione in via precauzionale allora Spallanzani di Roma per capire se abbiano contratto o meno il Covid-19. Le analisi verranno effettuate domani e prevedono 48 ore di verifiche. A quanto pare però da quando i due sono rientrati da Codogno non sarebbero mai usciti di casa. È stato uno dei due a chiamare lo Spallanzani dopo che è scoppiato il caos a Codogno e dopo che il giovane si sarebbe svegliato con la febbre. Un’ambulanza pronta per questo genere di emergenze ha raggiunto Nettuno. Il sindaco Coppola sta tenendo contatti con l’ospedale romano. Ma a quanto pare ci sarebbe stato uno scarso coinvolgimento delle istituzioni locali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login