Due giovani rom sorprese a forzare un portone di un’abitazione di via XXI Aprile, a Latina: un arresto ed una denuncia.

Archivio Cronaca  

Pubblicato 17-04-2019 ore 09:31  Aggiornato: 24-04-2019 ore 09:30

Due giovani rom, sorprese ieri pomeriggio a forzare un portone di un’abitazione di via XXI Aprile, a Latina, sono state fermate ed identificate dalle Polizia. Sul posto, dopo la segnalazione di alcuni cittadini, si erano portati gli agenti della Squadra Volante. Una delle ragazze fermate, una 20enne di etnia rom con precedenti, è stata arrestata con l’accusa di tentato furto aggravato e danneggiamento. La giovane che era con lei, ancora minorenne ed incensurata, è stata denunciata a piede libero.

“Gli uomini della Squadra Volante, come disposto dal Questore Amato, – si legge nella nota stampa – hanno intensificato i controlli e l’attività di perlustrazione nelle zone calde della città per prevenire e reprimere episodi di criminalità predatoria.  Proprio durante tale attività di controllo,  alle 17.50 di ieri, un equipaggio della Squadra Volante, a seguito di segnalazione pervenuta alla linea 113, si portava in via XXI Aprile per una segnalazione di due persone che stavano tentando di entrare all’interno di un’abitazione; dalla descrizione fornita dal richiedente, si trattava di due giovani donne verosimilmente di etnia rom, che alla vista del segnalante si erano date alla fuga in direzione via Don Minzoni;

giunti prontamente sul posto, gli operatori effettuavano una battuta nelle vie limitrofe alla ricerca delle persone segnalate, che dava esito positivo in quanto poco dopo venivano individuate due persone che si aggiravano con fare sospetto, corrispondenti alla descrizione, che alla vista della Volante tentavano di nascondersi, ma venivano prontamente bloccate. 

Condotte in Questura, veniva acquisita la testimonianza del cittadino che aveva assistito al tentativo di furto in abitazione nonché la denuncia della vittima del tentativo di furto e del danneggiamento del portone d’ingresso.  A seguito degli accertamenti, le donne venivano identificate per per:  C.L. di etnia Rom del 1998 con precedenti specifici e D.S, minorenne, classe 2001, incensurata.

Per quanto accertato la maggiorenne veniva tratta in arresto per il reato di tentato furto aggravato e danneggiamento e condotta presso le locali camere di sicurezza, in attesa della direttissima che si terrà questa mattina. La minorenne, incensurata, veniva denunciata a piede libero per i medesimi reati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto570 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login