Due pluripregiudicati arrestati a Latina dagli agenti della Questura.

Archivio Cronaca  

Pubblicato 18-01-2020 ore 12:45  Aggiornato: 25-01-2020 ore 12:37

Due pluripregiudicati arrestati a Latina dagli agenti della Questura. Il primo a finire in manette è stato un 50enne, originario di Tricase, in provincia di Lecce, già ai domiciliari: l’uomo – con un curriculum di tutto rispetto in ambito criminale – è stato condotto in carcere a seguito di una sentenza di condanna definitiva della Corte d’Appello di Roma emessa lo scorso settembre; ora, deve espiare una pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione. Il secondo arresto è stato eseguito a carico di un 61enne di origini sarde; anche lui si trovava agli arresti domiciliari. Lo scorso ottobre la Polizia lo aveva sorpreso in possesso di 65 grammi di marjiuana. A seguito di un aggravamento della misura, l’uomo è stato condotto nel carcere di via Aspromonte, a Latina.

“Il primo arrestato – si legge nella nota della Questuradi Latina – annovera un curriculum di tutto rispetto in ambito criminale ed è gravato da numerosi precedenti per delitti in materia di spaccio di sostanze stupefacenti e contro il patrimonio, in particolare furti e rapine. Lo scorso agosto era stato nuovamente arrestato dagli uomini della Questura, dopo essere stato colto in flagranza intento a spacciare droga ed in possesso di 150 gr. di cocaina.

Il secondo arrestato è un noto pregiudicato per reati inerenti gli stupefacenti: lo scorso ottobre è stato sottoposto ad un controllo di polizia mentre si trovava agli arresti domiciliari ed è stato trovato in possesso di 65 gr. di marjiuana.

In ragione di questo, gli investigatori della Polizia di Stato hanno richiesto al Magistrato di Sorveglianza di Roma l’aggravamento della misura degli arresti domiciliari. Il provvedimento richiesto è puntualmente giunto ieri e per l’uomo si sono riaperte le porte del carcere di via Aspromonte”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login