Eccellenza, a Sora La Pro Cisterna sfiora il colpo grosso

Sport  

Pubblicato 16-09-2019 ore 09:43  Aggiornato: 23-09-2019 ore 09:39

Partita sofferta e combattuta, il Sora solo negli ultimi minuti ribaltava lo svantaggio e vinceva 2-1. Decisivo il gol del giovane sorano Leonardo La Rocca che nel recupero faceva esplodere lo stadio Tomei. Gli undici di mister Franchin subivano il dominio dei padroni di casa solo nel primo tempo. Al 5° la squadra di Castellucci si presentava sfiorando il vantaggio, il destro di Herrada finiva sul palo. Poi altre due occasioni dei bianco-neri, all’11’ e al 24’ il temibile Cristiano sfoderava il suo pregevole destro, in entrambe le occasioni la palla terminava di poco al lato dell’estremo difensore pontino. Nel secondo tempo usciva il valore degli ospiti. La squadra di Franchini prendeva sicurezza e alzava il baricentro. Al 12′ andava in vantaggio con Scacchetti che volava in contropiede e pennellava il gol superando Musco in uscita. Il Sora reagiva e al 19′ con Di Stefano colpiva la traversa. Al 26′ pontini vicino al raddoppio, ma il nuovo entrato Vanini, solo davanti a Musco, non riusciva nel colpo di testa vincente. Al 41′ i locali pareggiavano con Di Stefano che trasformava un calcio di rigore per fallo dubbio da lui stesso subito. La fase finale evidenziava l’inesperienza dei pontini che sprecavano un’occasione con Siscan e pochi minuti dopo subivano il goal del 2-1 firmato da La Rocca su assist di Reali.
 
A fine gara Gianluca Franchini esprimeva tutto il suo rammarico: “Ho Sofferto! Dobbiamo migliorare sotto l’aspetto dell’atteggiamento. Sono campionati equilibrati la differenza la fa la sicurezza. Loro sono stati bravi, ma noi nel primo tempo siamo stati troppo bassi e insicuri. Nel secondo tempo è andata meglio è bastato migliorare la gestione della palla. Non abbiamo continuità, dobbiamo allenarci a mantenere la cattiveria agonistica per tutti i 90 minuti. Non dobbiamo abbassare la guardia. Sono contento dei giovani di lega bene Testa e De Luca”. La dirigenza pontina ha espresso il proprio rammarico per i momenti di tensione tra le due tifoserie. “Quello che ho visto fuori dallo stadio non ci appartiene – dichiara Pio Claudio Massaroni – Presidente Onorario della Pro Cisterna-Latina Scalo Sermoneta – i nostri tifosi sono stati accolti da una sassaiola pericolosa. Questo non è sport, i responsabili dovrebbero rimanere lontani dagli spalti per sempre. Fortunatamente il servizio pubblico è intervenuto puntuale. La partita è stata piacevole, ma non sono contento vorrei vedere una squadra più corale ed armoniosa nel gioco”.
 
SORA CALCIO 1907 / PRO CISTERNA – LATINA SCALO – SERMONETA 2-1
 
SORA CALCIO 1907: Musco, Berardi, El Hayadi, Cristiano, Garcia Munoz, Di Lallo, Cardazzi (34’st Antonini), Faiola (20’st La Rocca L.), Besirevic (10’st Reali), Herrada, Di Stefano. A disp.: Ferrari, Bucciarelli, Santonicola, Francazi, Campoli, Borriello. All. Castellucci.
 
PRO CISTERNA LS SERMONETA: Testa, De Luca, Mirti, Vartolo (37’pt Utzeri), Baylon, Di Gioacchino, De Gennaro (27’st D’Amato), Tortora, Venerelli (40’st Martellacci), Scacchetti (31’st Siscan), Torri (1’st Vanini). A disp.: Tricarico, Gabrieli, D’Amato, Del Prete, Carturan. All. Franchini.
 
Arbitro: Ghinelli di Roma 2.
 
Marcatori: 12’st Scacchetti (P), 41’st rig. Di Stefano (S), 47’st La Rocca L. (S).
 
Note: ammoniti Garcia Munoz (S), De Gennaro (P); angoli 5-1; rec. 1’pt, 5’st.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto311 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login