Emergenza Covid, Zingaretti e D’Amato: “trand in discesa. Investimenti per 100milioni di euro, personale e comportamenti responsabili”.

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 28-11-2020 ore 13:32  Aggiornato: 05-12-2020 ore 13:18

Nicola Zingaretti ed Alessio D’Amato

Emergenza Covid: il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, in conferenza stampa fanno il punto della situazione. “Le regole funzionano e solo attraverso le regole di contenimento, fin quando non c’è il vaccino, – ha detto Zingaretti – si può contenere la curva dell’epidemia. E’ quello che sta avvenendo in questi giorni: la campagna di massa dei tamponi ha portato il Lazio ad essere la prima regione per il tracciamento e ad isolare gli asintomatici. Sono contento – ha – ha sottolineato Zingaretti – di avere detto no agli eventi di massa e ai tifosi negli stadi. Siamo riusciti ad evitare la chiusura del mondo del commercio restando in zona gialla e abbiamo garantito ai bambini e ai ragazzi di non perdere ora di lezione”.

“Il coefficiente RT nel Lazio è inferiore ad 1 (siamo allo 0.88). – ha aggiunto l’assessore D’Amato – e anche l’incidenza per 100.000 abitanti è .la metà della media nazionale”. Parlando delle ulteriori misure che verranno messe in campo, D’Amato ha annunciato che a breve verranno introdotti anche i test antigenici salivali, che hanno la stessa validità del tampone rapido. La giunta regionale del Lazio ha, inoltre, approvato due delibere, con 100 milioni di euro di investimenti: 53 milioni saranno destinati alle Asl per il telemonitoraggio e le telesorveglianze a distanza. Il resto dei fondi saranno impiegati per implementare il personale, per il recupero delle liste di attesa e delle prestazioni sanitarie. Alla Asl di Latina andranno oltre 5miloni di euro.

Il video della conferenza stampa:

https://www.facebook.com/RegioneLazio/videos/409007960229357

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login