Emergenza rifiuti. Anche a Cisterna si va verso la normalizzazione.

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 17-07-2021 ore 11:47  Aggiornato: 24-07-2021 ore 11:38

rifiuti in strada a Cisterna

Emergenza rifiuti. Anche a Cisterna si va verso la normalizzazione con la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati di Cisterna. Nei giorni scorsi, la Rida Ambiente di Aprilia –  l’impianto di trattamento meccanico biologico a cui vengono conferiti i rifiuti di 54 comuni tra i quali quelli della Provincia di Latina – ha comunicato l’improvvisa chiusura della struttura, sino al 6 agosto, per manutenzione. Secondo le indicazioni della Regione Lazio, il Comune di Cisterna potrà conferire i rifiuti indifferenziati presso due impianti, di cui uno fuori provincia, per un quantitativo complessivo di 25 tonnellate al giorno. La situazione rifiuti in città dovrebbe tornare alla normalità nei primi giorni della prossima settimana.

“Il Comune di Cisterna, – si legge nella nota stampa  – si è immediatamente attivata chiedendo agli altri impianti regionali di Trattamento Meccanico (TM) e Trattamento Meccanico Biologico (TMB) la disponibilità e le condizioni per l’esecuzione nel periodo dal 15 luglio al 2 agosto 2021 del servizio di trattamento dei rifiuti urbani non differenziati prodotti da questo comune.

Ieri sera, secondo le indicazioni della Regione Lazio e il supporto della Provincia di Latina e della Prefettura,  l’Amministrazione Comunale, stante le condizioni di eccezionalità ed urgente necessità di tutela della salute pubblica e dell’ambiente, ha ottenuto l’autorizzazione per conferire i rifiuti indifferenziati presso due impianti, di cui uno fuori provincia, per un quantitativo complessivo di 25 tonnellate/giorno a partire dalla data odierna.

Pertanto nei prossimi giorni, presumibilmente martedì o mercoledì, il servizio di igiene urbana dell’Azienda Speciale Cisterna Ambiente tornerà progressivamente alla normalità.

In questa fase delicata e complessa, si invita la cittadinanza ad effettuare una raccolta differenziata domestica più attenta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login