fbpx
HomeArchivio PoliticaEuropa Verde: “Aprilia e l’intera regione Lazio pattumiera della Capitale”.

Europa Verde: “Aprilia e l’intera regione Lazio pattumiera della Capitale”.

Articolo Pubblicato il :

“Aprilia e l’intera regione Lazio pattumiera della Capitale. Arriveranno anche nella nostra città – commenta Europa Verde Aprilia –  altri rifiuti da Roma. Mentre Aprilia si impegna ormai da anni nella differenziazione dei rifiuti, arrivando a toccare percentuali sempre più alte, la nostra città viene fatta oggetto di un flusso continuo di rifiuti da altri territori della regione. In particolar modo di Roma. – sottolinea Europa Verde – Non è accettabile che in sette anni la Regione Lazio non abbia ancora provveduto ad approvare un piano regionale dei rifiuti”.

“Solo lo scorso anno abbiamo subito passivamente l’accordo raggiunto tra Regione Lazio e Roma Capitale, perché la RIDA Ambiente trattasse una gran quantità di rifiuti romani. L’Amministrazione aveva promesso delle barricate, durate meno di due giorni. Ora la nostra Città si farà carico di altre tonnellate di rifiuti. Non è accettabile.

Non è accettabile che Aprilia e i suoi cittadini – così come tante altre realtà del Lazio – debbano far fronte continuamente alle mancanza del Sindaco Raggi e dell’Amministrazione romana.

Non è accettabile che in sette anni la Regione Lazio guidata dall’attuale Segretario del Partito Democratico (PD) Nicola Zingaretti – sostenuto da una parte dell’attuale maggioranza –, non abbia ancora provveduto ad approvare un piano regionale dei rifiuti.

Senza dimenticare che le liste civiche, tuttora in maggioranza e che da anni amministrano Aprilia, concessero invece alla Rida Ambiente e alla Kyklos quegli ampliamenti – promossi anche dalla Regione Lazio – che di fatto gli consentono oggi di avere la capienza necessaria a ricevere anche i rifiuti romani.

Le concessioni “temporanee” per l’ampliamento stanno andando in scadenza: ci auguriamo che le liste civiche che amministrano la Città prendano atto dell’errore commesso, e revochino le concessioni”.

 

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE