Femminicidio a Cisterna, Trabacchin in attesa dell’interrogatorio. Si cerca l’arma del delitto

Archivio Cronaca  

Pubblicato 11-06-2019 ore 17:53  Aggiornato: 18-06-2019 ore 17:48

E’ in programma domani mattina l’interrogatorio di garanzia di Fabio Trabacchin, il 36enne di Cisterna, accusato dell’omicidio della moglie Elisa Ciotti, uccisa a martellate ieri mattina e ritrovata senza vita nella camera da letto dalla figlia di 10 anni nella loro abitazione nel quartiere San Valentino. L’interrogatorio si terrà davanti al giudice Giorgia Castriota del Tribunale di Latina. Proseguono intanto le indagini dei carabinieri: gli accertamenti stanno tentando di chiarire il movente che ha scatenato il raptus di violenza dell’uomo. E’ probabile che l’ennesima lite tra i due, che si stavano separando, sia scaturita per l’affidamento della bambina. I carabinieri sono al lavoro anche per ritrovare l’arma del delitto: un martello che Trabacchin aveva a casa e che potrebbe aver gettato altrove. Dopo il delitto, il 36enne avrebbe infatti vagato sotto choc tra le campagne di Aprilia e Cisterna, per imboccare la Pontina e raggiungere Pomezia. Poi, dopo una telefonata, sarebbe stato convinto a tornare a casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto494 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login