FORMIA – Aveva già lasciato una lettera d’addio, 20enne salvato dalla Polizia.

Cronaca  

Pubblicato 04-01-2017 ore 09:57  Aggiornato: 04-01-2017 ore 19:15

Aveva già lasciato una lettera d’addio; viene salvato dalla Polizia prima di compiere il gesto estremo. Protagonista un ragazzo di 20 anni di Formia, allontanatosi ieri mattina dalla sua abitazione, dove in camera aveva lasciato un lettera per i suoi genitori dove manifestava l’intenzione di togliersi la vita. Una volta lanciato l’allarme, sulle tracce del giovane si sono messi gli agenti del locale commissariato di Polizia: il ragazzo è stato trovato al Molo Vespucci, seduto su una scogliera. Rassicurato, è stato poi accompagnato nell’auto di servizio e calmato.

Il 20enne era uscito di casa alle 11 dicendo che doveva andare alle Poste. Invece le sue intenzioni erano altre. Le ore sono passate inutilmente, il giovane non rincasava e i familiari non riuscivano a mettersi in contatto con lui. Il comportamento del ragazzo ha destato la preoccupazione dei genitori che hanno controllato in camera sua in cerca di un indizio, un numero di telefono che li aiutasse a rintracciarlo. Infatti,   nella sua stanza il giovane aveva lasciato una lettera nella quale annunciava la sua intenzione di farla finita.

Di fronte a quella sconvolgente rivelazione i due coniugi riuscivano, nonostante tutto, a mantenere la lucidità perché ogni minuto, ogni attimo, poteva essere prezioso. La richiesta di aiuto agli uomini del Commissariato di Polizia di Formia è stata immediata e subito sono iniziate le ricerche del ragazzo e della sua auto.

Alle 14.30 l’auto indicata a bordo della quale il 20enne aveva lasciato casa veniva rinvenuta in sosta nel parcheggio del Molo Vespucci. Ormai sapevano di essere vicini al ragazzo ma bisognava muoversi in fretta.

Il ragazzo era seduto sulla scogliera, lo sguardo perso sull’orizzonte. Il personale della Volante con delicatezza e attenzione lo hanno avvicinato, gli hanno chiesto il nome. La domanda o solo la presenza degli uomini in divisa ha fatto crollare il giovane in un pianto a dirotto. Rassicurato è stato accompagnato nell’auto di servizio e calmato. Così che quella che sembrava una vicenda destinata a trasformarsi in tragedia ha avuto un lieto fine.

“Anche in questa occasione – si legge in una nota stampa della Questura di Latina – il personale della Polizia ha dimostrato elevata professionalità e sono proprio questi interventi unitamente alla costante presenza sul territorio che aumentano il senso di sicurezza e soprattutto la fiducia dei cittadini   nelle istituzioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 1451  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login