fbpx
HomeArchivio Altre NotizieGiovedì 6 ottobre ad Anzio un incontro su come praticare il compostaggio...
spot_img

Giovedì 6 ottobre ad Anzio un incontro su come praticare il compostaggio domestico.

Articolo Pubblicato il :

Giovedì 6 ottobre ad Anzio un incontro su come praticare il compostaggio domestico. Ad organizzarlo, il Comitato per la difesa del territorio (Comi.di.te), con la collaborazione del Consorzio Lido dei Pini e del coordinamento Uniti per l’Ambiente. L’appuntamento, rivolto a tutti i cittadini, si terrà alle 17.30 presso la sede del Consorzio,  in via dei Tulipani, 8 (entrata in via del Biancospino) a Lido dei Pini – Anzio.

REGOLAMENTO ALBO COMPOSTATORI Comune di Anzio Legge regionale compostaggio num. 19 del 3 ottobre 2019

Legge regionale compostaggio num. 19 del 3 ottobre 2019

“Il compostaggio domestico è una pratica semplice, volta al recupero e al riutilizzo della frazione organica dei rifiuti solidi urbani (FORSU). La FORSU rappresenta circa un terzo dei rifiuti urbani prodotti ed è la parte più fastidiosa, in quanto velocemente putrescibile e, come noto, fonte di problemi in quanto attira animali selvatici e non, come ratti, cinghiali e gabbiani .

Coloro che hanno a disposizione,  presso la loro abitazione,  un pezzo di terra, anche molto piccolo, come un giardino di 50 metri quadri, possono (dovrebbero) praticare il compostaggio domestico.

Si posiziona la compostiera, la si prepara con un fondo di rametti/paglia e si inizia a conferire nella compostiera gli scarti vegetali della cucina, gli sfalci erbosi, anche piccole potature triturate.

Settimanalmente occorre rigirare con un bastone (o altro attrezzo) il contenuto della compostiera, affinché si arieggi e non marcisca (emettendo odori molesti).

Periodicamente occorre verificare che il contenuto non sia troppo asciutto (il processo di “digestione aerobica” si interrompe) o troppo umido (tendenza a marcire). 

Nell’arco di sei mesi/un anno, batteri, insetti, lombrichi provvederanno a nutrirsi del materiale compostato e produrranno terriccio, che si potrà utilizzare per concimare le piante del proprio giardino.

Si chiama “economia circolare”. Se ne parla da anni, e  questo è un esempio, tra i tanti, della sua applicazione. Trasformiamo un rifiuto un una materia utile.

Dopo i primi mesi di pratica, il compostaggio è divertente e dà soddisfazioni: se in tanti praticano il compostaggio, si conferiscono meno rifiuti al comune e si comprende meglio che in natura nulla si distrugge ma tutto si trasforma.

Il comune di Anzio ha approvato un regolamento per il compostaggio, ma manca un provvedimento attuativo, in particolare in merito allo sconto sulla TARI (Tariffa rifiuti) per chi pratica il compostaggio domestico”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE