Gli sbandieratori di Sermoneta volano negli Stati Uniti, ospiti di due festival dedicati all’Italia.

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 09-07-2019 ore 17:09  Aggiornato: 21-07-2019 ore 17:05

Trasferta negli Stati Uniti per gli Sbandieratori Ducato Caetani di Sermoneta, che saranno gli ospiti d’onore di due festival dedicati alla cultura italiana: dall’11 al 14 luglio saranno alla “Festa italiana” di Detroit quali “ambasciatori del folklore” italiano. Sfileranno per le strade della grande città del Michigan partecipando alle grandi feste organizzate in onore dell’Italia e degli Italiani.

Dal 19 al 21 luglio invece gli sbandieratori si sposteranno a Milwaukee, vicino Chicago, dove per il secondo anno consecutivo saranno gli unici ospiti internazionali, considerando che è prevista la partecipazione degli idoli italo americani locali, personaggi conosciutissimi negli Stati Uniti ma pressoché sconosciuti in Italia.  La festa italiana di Milwakee vedrà gli sbandieratori di Sermoneta esibirsi all’interno di un’arena che potrà ospitare ventimila persone, nelle cerimonie di apertura, nelle parate del fine settimana, nella messa e nella processione della domenica. Parteciperanno anche alcuni rappresentanti del Governo italiano.

Al loro rientro in Italia, l’associazione presieduta da Biagio Vasta si dedicherà agli ultimi dettagli della quinta edizione del Festival Internazionale Sermoneta in Folklore, in programma dal 22 al 25 agosto.

«Gli sbandieratori rappresentano il biglietto da visita di Sermoneta nel mondo», spiega il sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli, «facendo da ambasciatori della nostra cultura, del folklore e delle tradizioni locali. Un grande in bocca al lupo a questi ragazzi, eccellenza del nostro paese».

L’Associazione Sbandieratori Ducato Caetani di Sermoneta, nata nel 1996 con lo scopo di promuovere l’antica arte della bandiera e di portare avanti l’interesse verso il folklore nazionale ed internazionale, partecipa a manifestazioni e festival in tutto il mondo. Presieduta da Biagio Vasta, l’associazione si è fatta conoscere a Melbourne, in Corea in occasione dei Mondiali di Calcio, in Messico, al Columbus Day di New York, ai vari festival internazionali del Folklore in Perù, Brasile, Russia, Grecia, Francia Svizzera, Ungheria, Malta, Israele, Spagna, Messico, Colombia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto192 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login