Il Museo Piana delle Orme riparte: fino al 24 maggio biglietto ad 8 euro

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 18-05-2020 ore 12:18  Aggiornato: 25-05-2020 ore 11:41

Finalmente ci siamo! Il museo di Piana delle Orme di Borgo Faiti a Latina riapre al pubblico da oggi lunedì 18 maggio a venerdì 22, dalle 9,00 alle 15,00 e sabato e domenica dalle 9,00 alle 16,00, con uno sconto speciale sul costo di ingresso, che per festeggiare la ripresa delle attività dopo lo stop imposto dalla pandemia, sarà di soli 8 euro per l’intera settimana dal 18 al 24 maggio. Solo per il fine settimana, almeno per il momento, sarà garantita l’apertura del punto ristoro con servizio bar e panini da asporto.

 Il museo, che nei giorni scorsi, ha effettuato le operazioni di sanificazione degli ambienti esterni ed interni dell’intera struttura e predisposto un controllo all’ingresso con il termoscanner, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza stabilite dal governo, è pronto ad accogliere le famiglie e i visitatori, che dopo l’isolamento forzato a causa dell’emergenza Covid-19, potranno scegliere di trascorrere una giornata all’aria aperta nello splendido parco attrezzato, all’ombra dei grandi alberi o sotto il gazebo in legno, immersi nel verde per una ritrovata serenità e armonia con la natura.

Per completare la giornata, inoltre, sarà possibile visitare i padiglioni interni al museo, che da oltre 20 anni raccontano la storia del ‘900 del territorio pontino e non solo, con scenografie realizzate da professionisti del settore e una collezione di reperti storici, mezzi meccanici e documenti originali, unica al mondo, per ripercorrere la nascita della civiltà contadina o rivivere le grandi gesta degli uomini e delle donne che hanno attraversato la seconda guerra mondiale.

Un’esperienza affascinante e suggestiva da non perdere, quindi, per chi non ha ancora messo piede a Piana delle Orme, ma anche per chi dopo averne apprezzato il valore culturale e lo spirito di accoglienza che lo contraddistingue volesse ripartire proprio da qui per dare impulso all’economia locale in un’ottica di rinascita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login