“Impianti pubblicitari: mai più messaggi sessisti o violenti a Pomezia”

Archivio Politica  

Pubblicato 19-02-2019 ore 15:00  Aggiornato: 26-02-2019 ore 15:28

“Con l‘emendamento approvato in Aula si mette fine a Pomezia alla brutta pagine di pubblicità sessiste o inneggianti alla violenza. Ringrazio la maggioranza per aver accolto la proposta, era da tempo che si discuteva di forme di controllo sui contenuti pubblicitari, anche per censurare alcune iniziative prese in passato che ledevano l’immagine della donna”. Così in una nota il consigliere comunale della lista Pomezia Domani, Stefano Mengozzi.

“Con l’emendamento – sottolinea – è fatto divieto di introdurre contenuti pubblicitari i cui messaggi possano contenere disparità di genere, veicoli messaggi sessisti o violenti o rappresentare la mercificazione del corpo femminile. Stesso divieto è previsto per offese alle libertà individuali e di culto, all’orientamento sessuale e all’identità di genere”.

La proposta approvata presenta anche il divieto di promozione del gioco d’azzardo attraverso gli impianti pubblicitari che saranno installati sul territorio.

“Ora anche a Pomezia – conclude Mengozzi – è possibile suscitare l’attenzione e la responsabilità collettiva verso comunicazioni ed azioni pubblicitarie che utilizzano stereotipi sociali e pregiudizi culturali fondati sulle discriminazioni”.

“Il rafforzamento della prescrizione su norme e codice della strada con l’esplicito riferimento alle barriere architettoniche e visive – aggiunge – può essere un passo in avanti rispetto alla situazione attuale, con marciapiede inaccessibili ai pedoni o disabili in diverse zone a causa dei cartelli selvaggi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto229 volte

Notizie Correlate

Condividi

You must be logged in to post a comment Login