HomeArchivio Altre NotizieInaugurata la rsa Covid all'ex ospedale di Albano: "Richieste sindaci ascoltate"
spot_img

Inaugurata la rsa Covid all’ex ospedale di Albano: “Richieste sindaci ascoltate”

Articolo Pubblicato il :

Questa mattina ha ufficialmente aperto la RSA Covid a gestione pubblica presso l’ex Ospedale di Albano Laziale. Un’apertura in un giorno significativo, visto che è la ricorrenza della Giornata Internazionale dell’Infermiere.

La richiesta dei Sindaci del Distretto Sociosanitario 6.2 di una struttura sanitaria, dove garantire una migliore accoglienza agli anziani del nostro territorio nel post emergenza, ha preso forma. Presenti il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, l’Assessore Regionale alla Sanità Alessio D’Amato, il Direttore Generale dell’Asl Roma 6 Narciso Mostarda, il Sindaco di Albano Laziale Nicola Marini, insieme agli altri primi cittadini firmatari della richiesta.

“Oggi – dice il presidente Zingaretti – attiviamo una struttura importante per il territorio: la nuova RSA di Albano per i pazienti esclusivamente COVID. Se nella nostra regione siamo riusciti a contenere l’epidemia è stato perché tempestivamente abbiamo attivato un sistema che ha saputo riorganizzarsi e per lo straordinario lavoro di voi operatori che siete in prima linea ogni giorno.”

“Il lavoro di squadra ci ha permesso di dare un servizio essenziale a tutela delle fasce più deboli della popolazione – commenta soddisfatto il Sindaco Nicola Marini – Ci ha permesso di trasformare le parole in fatti, l’emergenza in programmazione, la discutibile gestione privata in adeguata risposta pubblica. Ringrazio chi ha dato seguito a questa idea, a chi l’ha sposata dal primo momento comprendendone la valenza e l’importanza. Avere insieme qui, oggi, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, l’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato, il Direttore Generale dell’Asl Roma 6 Narciso Mostarda e gli amministratori locali, è un segno evidente di quanto fare squadra su tematiche così importanti sia necessario, a maggior ragione in emergenza. Con questa nuova struttura saremo in grado di dare ancora più risposte e di qualità» conclude il primo cittadino”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE