“La chiusura di Casello 45 è una vergogna che ha dei responsabili”

Politica  

Pubblicato 14-11-2017 ore 17:47

L’intervento di Aprilia in Prima Linea.

E’ andata in scena purtroppo, l’esemplare rappresentazione del cortocircuito politico amministrativo in cui la città di Aprilia è suo malgrado coinvolta da troppi anni. “Il pasticciaccio brutto” di Casello 45 è l’ennesima prova dell’incapacità di questa Amministrazione nel tutelare gli  interessi dei cittadini. A nulla servono i puerili tentativi di scaricabarile e i rimpalli di responsabilità tra Enti, visto che poi i “cocci” sono tutti dei cittadini che per colpa di ripicche e di incapacità di chi dirige nel trovare accordi e soluzioni ai problemi, si trovano a vedersi togliere parzialmente o del tutto diritti costituzionalmente garantiti. Ora oltre duemila cittadini sono costretti a vedersi ulteriormente allontanati il diritto alla sicurezza e alla salute, per non parlare di quello al lavoro. Infatti sono oltre duecento i posti di lavoro a rischio per questa storia di ordinaria incapacità e burocrazia occhiuta. Cittadini tagliati fuori e in pratica prigionieri del loro quartiere questa è la realtà, con buona pace dei fiumi di parole sversati da chi sgoverna questa città nella scorsa campagna elettorale, a cui non sono seguiti fatti concreti se non scempi di questo genere. Ora chi ha bisogno di assistenza sanitaria e di soccorso da parte delle Forze dell’Ordine, deve accendere un cero a qualche Santo nella speranza che quei fatidici sette chilometri in più di strada non siano fatali per le sue esigenze. Una situazione che acuisce ancora di più le difficoltà di chi già vive in uno stato di disagio come anziani e persone affette da disabilità. Casello 45 nella testa di chi governa il territorio evidentemente è buona per ospitare finti profughi ma non per ricevere servizi pubblici efficienti oltre che lautamente pagati dalle tasse. Abbiamo chiesto l’intervento del nuovo Prefetto di Latina, nella speranza che il rappresentante del Governo riesca a sbloccare la situazione e ad aprire con celerità Via Vesuvio al transito, consentendo ai cittadini di non subire disagi per l’incapacità altrui. Almeno ciò servirà a stroncare sul nascere le usuali chiacchiere per abbindolare i cittadini in campagna elettorale, già abbondantemente utilizzate da questa maggioranza, a suon di “faremo questo e faremo quest’altro”, poi puntualmente disattese. La mobilità e la piena accessibilità del territorio sono un obiettivo da raggiungere ad ogni costo. Non è una mera questione di denaro o bilanci ma di Volontà. Non si può continuare a speculare sulle  periferie e i loro disagi quando esse continuano sempre più ad essere tagliate fuori dal centro della città. Noi come sempre lotteremo a fianco dei cittadini contro questi assurdi casi di impreparazione, e per fare in modo che nella prossima tornata elettorale ci sia una nuova maggioranza alla guida della città.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 3995  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login