“La discarica di Roncigliano ad Albano va chiusa e invece arriva la proroga di Gualtieri. Irresponsabili”

Archivio Politica  

Pubblicato 12-01-2022 ore 16:25  Aggiornato: 19-01-2022 ore 16:18

Il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, con il sostegno del presidente Zingaretti, ha prorogato l’ordinanza con la quale si dirottano i rifiuti della capitale nella discarica di Roncigliano, ad Albano. La senatrice di Sinistra Italiana, Elena Fattori, interviene sull’argomento.

“Irresponsabili. – dice – Non ho altre parole per definire il presidente della Regione Zingaretti e il nuovo Sindaco di Roma Gualtieri con la nuova ordinanza di proroga di Roncigliano.

“Tanto non è inquinato più di prima, ancora c’è il Covid e a Roma non abbiamo risolto il problema dei rifiuti”. Queste sono le motivazioni che sostanziano il prolungamento dell’ordinanza Raggi del luglio scorso per la riapertura di Roncigliano.

Di nuovo interessi e voti sono i motivi messi avanti alle problematiche ambientali e sanitarie dei cittadini che oggi, con la nuova ordinanza di Gualtieri, vengono di nuovo umiliati.

Se vogliamo, inoltre, la portata della proroga è ancora più ampia del precedente atto: visto che Roma Capitale userà Roncigliano, perché non usare il sito anche per gli altri 4 comuni dell’Ato?

Ebbene sì, anche questo è scritto nel documento diramato e pubblicato nell’Albo Pretorio della Città Metropolitana a firma Gualtieri. Peccato però che il già inopportuno Sindaco non sappia che qui si fa la raccolta differenziata, quella vera, quella sana, quella efficiente.

Ovviamente Ecoambiente ha aperto le braccia in gesto accogliente alla gestione romana dei rifiuti, un piatto succulento che però i cittadini faranno diventare indigesto con presidi continui.

Il prossimo è previsto il 15 gennaio in piazza SS. Apostoli già dalle 9.30, proprio di fronte alla sede della Città Metropolitana e Prefettura.

Accorreranno comitati della zona Prenestina, di Guidonia, dei Castelli Romani ma anche di Roma.

Anche io ci sarò e farò tutto quanto in mio potere per fare resistenza, anzi, visto che è stato invitato ufficialmente anche dai comitati, perché non viene lo stesso Gualtieri ad assumersi le sue responsabilità?

Personalmente ho già chiesto appuntamento all’Assessore regionale Valeriani e il 15 chiederò un nuovo incontro al prefetto Piantedosi le cui parole spese nel primo nostro incontro sono state disattese ma che essendosi messo a disposizione per successivi incontri, spero mantenga la parola”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login